Il nome della newyorkese Marie Colvin (1956-2012) può forse non essere noto a tutti, ma stiamo parlando di una delle reporter di guerra più importanti nella storia del giornalismo. La sua vicenda potrebbe diventare di dominio pubblico grazie al film 'A Private War', con Rosamund Pike protagonista: in attesa dell'uscita nelle sale cinematografiche italiane, ancora da fissare ufficialmente, possiamo farci un'idea grazie al trailer.

MARIE COLVIN

Laureatasi in antropologia e dedita al migliore giornalismo possibile, quello che verifica i fatti e li racconta mettendo al centro l'umanità delle persone che quei fatti subiscono, Marie Colvin ha lavorato gran parte della sua vita per il britannico Sunday Times. Ha documentato in prima persona le guerre in Medio Oriente, terra di cui era specialista, ma anche in luoghi come Cecenia, Kosovo, Sierra Leone, Zimbabwe, Timor Est e Sri Lanka, dove nel 2001 perse l'occhio sinistro. Premiata in più occasioni e riconosciuta come una voce autorevole e coraggiosa, la Colvin è morta nel 2012, in Siria, si sospetta per ordine diretto del governo di Bashar al-Assad, mentre tentava di raccogliere informazioni sulla guerra civile in corso.

A PRIVATE WAR, IL FILM
Sempre nel 2012 la scrittrice e giornalista Marie Brenner pubblica sull'edizione statunitense di Vanity Fair l'articolo 'Marie Colvin's Private War'. A partire da quelle righe lo sceneggiatore Arash Amel ('Grace di Monaco', 'The Expatriate - In fuga dal nemico') ha messo nero su bianco la sceneggiatura del film. La regia è stata poi affidata al newyorkese Matthew Heineman, documentarista molto apprezzato e candidato all'Oscar per il miglior documentario grazie a 'Cartel Land' (storia della lotta al narcotraffico sul confine tra USA e Messico). 'A Private War' è il suo primo film di finzione. Nel cast, oltre alla protagonista Rosamund Pike, troviamo Stanley Tucci, Jamie Dornan e Tom Hollander.

IL TRAILER IN INGLESE


QUANDO POTREMO VEDERLO?
A partire dall'inizio di ottobre 2018 'A Private War' inizierà a fare capolino nel circuito dei festival, per esempio quello di Chicago e il Mill Valley Film Festival. A partire da novembre è invece prevista la distribuzione a livello internazionale, ma ancora mancano dettagli sulle date italiane.

Leggi anche:
- Don't Worry: una bella storia vera, un bel film
- True Detective 3: cosa c'è nel trailer?
- Deadwind: il nuovo thriller scandinavo di Netflix