I suoi social sono la cartina al tornasole del valore del suo lavoro. Tra chi l’ha scelta per la perizia di riflessologa plantare ci sono Chiara Ferragni e Alena Seredova, solo per citare un paio di estimatrici. Ma adesso Desiree Lunardon si è spinta oltre, volendo condividere con un pubblico ben più vasto la sua esperienza e i risultati raggiunti. Attiva dal 1996, ha raccolto esperienze di vita e di lavoro nel libro ‘Il massaggio dell’anima’, già disponibile su Amazon.it Il racconto si focalizza su una professione che aiuta gli altri a risolvere le tematiche psicosomatiche che il corpo esterna ma che spesso si lasciano tacere. "E quanto è fondamentale curarsi dall’interno per sentirsi meglio anche esternamente?", si chiede retoricamente sapendo che il benessere interiore è la prima e principale condizione per rimandare di sé un’immagine di piena salute anche in società.

Ma che ruolo ricopre in tutto questo il piede? "La nostra estremità – rivela – manifesta tensioni, ci dà avvertimenti, circa sei o sette mesi prima della comparsa di eventi negativi e queste proiezioni sono utilissime per captare i segnali di malessere che si stanno sviluppando dentro di noi". La pianta del piede è infatti una mappa di tutti gli organi che compongono il corpo. È quindi il mezzo privilegiato per andare diritto al problema: massaggiarla consente di leggere il corpo, di conoscere ciò che racconta, sofferenze comprese. "Consapevolezza è fermarsi e guardarsi dentro. Riprendere in mano la propria vita e rimetterla in forma. Per allenarsi alla felicità non bastano gambe forti, un cuore impavido e una mente serena", è il mantra di Desiree. Il suo libro ambisce a riportare al centro della vita non le cose, ma le persone, perché ogni individuo è unico e speciale. Racconta l’autrice: "Spesso un sintomo, prima di diventare cronico e grave, è stato un’emozione che non abbiamo saputo interpretare bene, accettare e manifestare. Perché l’uomo molto spesso non riesce a parlarsi con sincerità preferendo rifugiarsi tra le bugie. Farlo è il primo passo nella ricerca della felicità. Vivere in un corpo in salute e prendersene cura è un lavoro che va fatto quotidianamente, così come vanno rispettati pensieri, emozioni e intenzioni. Unire il benessere di corpo e mente è l’ambizione a cui dovremmo tutti aspirare per vivere sereni e consapevoli delle bellezze del mondo".

In questo percorso di consapevolezza la Lunardon conduce per mano il lettore, guidandolo nella presa di coscienza di quanto sia importante affidarsi a qualcuno in grado di interpretare inclinazioni, le paure, le insicurezze che spesso si manifestano in piccoli e fastidiosi disturbi fisici a cui non diamo la giusta importanza. Eppure il nostro corpo manda sempre segnali che spesso vengono ignorati per indifferenza o mancanza di preparazione specifica.

Il libro è il risultato di un anno di lavoro svolto con il supporto e il contributo di dottori e professionisti di diversi ambiti tra cui la biologa, nutrizionista e ostetrica Sofia Cavallin, della Life Coach Alessia Marchini, del neuroscienziato Tancredi Militano, della ginecologa Elisabetta Colonese, del fisioterapista e osteopata Andrea Zen, dell’odontoiatra e dentosofa Cristina Cuman, della psicologa e psicoterapeuta rogersiana Elisa Vianello, dell’odontotecnico, naturopata e omeopata Davide Cascino, dell’endocrinologo e andrologo Cristoforo LoGiudice. Per una visione globale del concetto di benessere.