di Barbara Berti È nato dalla penna di Maurice Leblanc nel 1905 e nel corso degli anni il ladro gentiluomo è stato protagonista di numerosi romanzi, pellicole cinematografiche, manga, cartoni animati e serie tv. Adesso Arsenio Lupin torna a rubare per sé ma anche per i più bisognosi e sempre e solo ai più facoltosi: l’8 gennaio alle 9 di mattina la piattaforma streaming Netflix rilascia la nuova serie originale francese Lupin, ispirata...

di Barbara Berti

È nato dalla penna di Maurice Leblanc nel 1905 e nel corso degli anni il ladro gentiluomo è stato protagonista di numerosi romanzi, pellicole cinematografiche, manga, cartoni animati e serie tv. Adesso Arsenio Lupin torna a rubare per sé ma anche per i più bisognosi e sempre e solo ai più facoltosi: l’8 gennaio alle 9 di mattina la piattaforma streaming Netflix rilascia la nuova serie originale francese Lupin, ispirata appunto alle avventure del celebre ladro gentiluomo.

Creata da George Kai e prodotta dalla Gaumont Television, la serie recupera lo spirito del personaggio letterario, prendendo spunto da alcuni dei più famosi racconti di Leblanc e calandoli in un contesto attuale, in una storia interamente originale.

A vestire i panni di questa moderna versione di Lupin è Omar Sy, l’attore francese (il ‘badante’ Bakari ‘Driss’ Bassari in Quasi amici) interpreta Assane Diop.

Assane vive alla giornata, si barcamena tra un lavoro e l’altro per guadagnarsi da vivere, ha una moglie che non lo ama più e un figlio di cui non si occupa abbastanza. Ma dietro questa facciata si nasconde qualcos’altro: un ladro abilissimo e uno stratega sopraffino, un uomo intelligente e calcolatore che per mettere a segno i suoi colpi si ispira a quelli del suo romanzo preferito, Arsène Lupin di Leblanc.

Un libro che gli fu donato in gioventù dal padre, Babakar Diop, un immigrato senegalese alle dipendenze della facoltosa famiglia Pellegrini (da leggersi rigorosamente con l’accento sulla ultima ‘i’, alla francese) nei confronti della quale Assane medita vendetta.

Secondo il moderno Lupin, infatti, il padre è stato accusato ingiustamente di aver rubato dei gioielli alla famiglia dove lavorava come maggiordomo e una volta incriminato e condannato si è tolto la vita. Quale migliore occasione per vendicarsi rubando il collier adesso custodito nel blindatissimo Louvre, mettendo a segno il furto del secolo?

Oltre ad Omar Sy, fanno parte del cast Hervé Pierre, Nicole Garcia, Clotilde Hesme, Ludivine Sagnier, Antoine Gouy, Shirine Boutella e Soufiane Guerrab. La prima parte di Lupin sarà suddivisa in cinque episodi, con i primi tre diretti da Louis Leterrier e gli ultimi due da Marcela Said.