Olivia Wilde e Harry Styles
Olivia Wilde e Harry Styles

Olivia Wilde ha utilizzato il proprio account Instagram per elogiare apertamente Harry Styles e la sua capacità di mettersi al servizio di un ruolo non protagonista per il bene del film e del lavoro sul set di una collega donna (Florence Pugh). Wilde ha potuto parlare bene di Styles in quanto l'ha diretto in 'Don't Worry Darling', suo secondo lungometraggio da regista dopo 'La rivincita delle sfigate' (2019, titolo italiano brutto, ma film valido).

Olivia Wilde elogia Harry Styles

La trama del film è avvolta nel massimo riserbo, ma si parla di un thriller psicologico ambientato negli anni Cinquanta e che ruota attorno a una casalinga infelice. Inizialmente Olivia Wilde aveva scritturato per il ruolo non protagonista Shia LaBeouf, ma aveva deciso di licenziarlo prima dell'inizio delle riprese a causa del suo atteggiamento negativo durante la pre-produzione e i continui litigi inscenati con la troupe e il resto del cast. Decisa ad abbracciare una "no a**holes policy" ("la politica niente stronzi", parole sue), ha sostituito LaBeouf con Harry Styles, nato cantante ma recentemente misuratosi anche nella recitazione: compare ad esempio in 'Dunkirk' (2017).

A riprese terminate e con 'Don't Worry Darling' in fase di montaggio, Wilde ha postato un lungo elogio su Instagram. "Un fatto poco noto", si legge, "è che la maggior parte degli attori maschi non vuole recitare parti da non protagonista in un film che ha per protagonista una donna. L'industria li ha convinti che accettando queste parti diminuiscono il loro potere (cioè il valore finanziario), ed è per questo che è così difficile trovare i finanziamenti per film che mettono al centro storie di donne. Non sto scherzando, è davvero difficile trovare attori che comprendono che può valere la pena lasciare i riflettori a una donna. Ed ecco Harry Styles, il nostro Jack. Non solo ha apprezzato l'opportunità di consentire alla brillante Florence Pugh di essere al centro della scena interpretando Alice, ma ha contribuito a ogni ripresa con uno delicato senso di umanità. Non era previsto che si unisse al nostro circo, ma è salito a bordo con umiltà e grazia e ogni giorno ci ha stupito con il suo talento, calore e la capacità di guidare all'indietro" (probabile riferimento., quest'ultimo, a cose accadute sul set).
 


 


Leggi anche:
- Tribes of Europa, la nuova serie TV tedesca di Netflix
- Boris 4, Le fate ignoranti e The Good Mothers: le nuove serie TV di Disney+
- Bridgerton 2: chi è la nuova protagonista Simone Ashley