Simone Ashley in 'Sex Education' - Foto: Netflix/Eleven
Simone Ashley in 'Sex Education' - Foto: Netflix/Eleven

La seconda stagione della serie TV 'Bridgerton' ha trovato la protagonista: si tratta di Simone Ashley, che abbiamo visto in un'altra serie di Netflix ('Sex Education') e che in questo nuovo ruolo sarà il centro gravitazionale delle tribolazioni amorose del fratello maggiore della famiglia Bridgerton, Anthony (interpretato da Johnathan Bailey). Grazie a questa scelta di cast la produttrice Shonda Rhimes e lo showrunner Chris Van Dusen confermano la volontà di proseguire nella creazione di un'Inghilterra dell'Età della Reggenza nella quale le classi nobili e agiate sono multirazziali. Ashley interpreterà infatti Kate Sharma, membro di una famiglia di origini indiane: nel romanzo di Julia Quinn 'The Viscount Who Loved Me', che è fonte di ispirazione per la stagione 2 della serie TV, Kate è invece bianca e la sua famiglia fa di cognome Sheffield.


'Bridgerton' e l'Inghilterra multirazziale

La prima stagione di 'Bridgerton', pubblicata in streaming il 25 dicembre 2020, ha conosciuto un rapido ed enorme successo di pubblico e in questo modo ha facilitato il lavoro di Shondaland, la casa di produzione di Shonda Rhimes. Sin da subito l'intenzione era stata infatti di continuare a raccontare le storie romantiche della famiglia Bridgerton: l'accoglienza da parte degli abbonati di Netflix ha facilitato le trattative per ottenere il budget necessario alle nuove stagioni.

Ricordiamo infatti che la serie TV nasce come adattamento della saga di Julia Quinn, che ha scritto un libro per ognuno dei rampolli Bridgerton (otto in tutto), più un nono volume composto da un racconto e dai "secondi epiloghi" dei titoli precedenti. In linea di massima la prima stagione ha portato su schermo una trama simile a quella del romanzo 'The Duke and I', ma con una differenza sostanziale, apprezzata anche dalla stessa Quinn: la Gran Bretagna dell'Età della Reggenza (1811-1820) è stata immaginata come una società multirazziale e, per esempio, alcuni dei protagonisti sono stati selezionati fra attori di colore, compresi il duca di Hastings (Regé-Jean Page), Lady Danbury (Adjoa Andoh) e la regina Charlotte (Golda Rosheuvel).
Con la stagione 2, adattamento del secondo libro della saga letteraria, ci sarà spazio per un cast di sangue indiano. Se tutto va come sperato, cioè se la pandemia di Coronavirus non gioca brutti scherzi, le riprese inizieranno questa primavera e l'uscita in streaming giungerà, forse, attorno a Natale 2021.

Leggi anche:
- I tre moschettieri, 2 nuovi film in arrivo con Eva Green e Vincent Cassel
- Il vino in lattina e il film prodotti contemporaneamente
- Dietro i suoi occhi: inquietante triangolo amoroso nella miniserie TV di Netflix