Rischia di creare un importante precedente: Scarlett Johansson fa causa alla Disney per Black Widow. Secondo l’attrice protagonista del film basato sul personaggio di Natasha Romanoff-Vedova Nera dei fumetti Marvel Comics il suo contratto è stato violato con l’uscita in contemporanea sia nelle sale cinematografiche sia sulla piattaforma streaming Disney+. Nell’azione legale la Johansson sostiene che gli accordi con la Marvel Entertainment garantivano l’uscita esclusiva in sala esclusiva, e il suo compenso era basato in larga parte sulla performance del film al botteghino. In questo senso, quindi, la Disney ha violato senza giustificazione l’accordo con la Marvel impedendo all’attrice di trarre tutti i benefici del contratto.