Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
28 mag 2022

Cosa c'è dentro al kit delivery vegano più costoso del mondo

Il ristorante tristellato Eleven Madison Park di New York consegna a domicilio un box di specialità vegane al prezzo di 150 dollari a persona

28 mag 2022
Uno dei kit delivery vegani del servizio Madison Park Home - Foto: elevenmadisonhome.com
Uno dei kit delivery vegani del servizio Madison Park Home - Foto: elevenmadisonhome.com
Uno dei kit delivery vegani del servizio Madison Park Home - Foto: elevenmadisonhome.com
Uno dei kit delivery vegani del servizio Madison Park Home - Foto: elevenmadisonhome.com

L'Eleven Madison Park di New York, uno dei più celebri ristoranti tristellati, ha lanciato quello che probabilmente è il box di specialità vegane più costoso del mondo. È disponibile attraverso un servizio in abbonamento con consegna a domicilio settimanale, al prezzo di 150 dollari per una persona o di 285 per la formula da due, e consente di godersi una giornata interamente a base vegetale: colazione, pranzo, cena e dessert, con altri piccoli sfizi, frutta e verdura a completare il pacco.

La scelta vegana non è un vezzo, ma rispecchia fedelmente la proposta del ristorante, perché un anno fa lo chef Daniel Humm decise di abbracciare in toto questa filosofia eliminando la carne e i prodotti di origine animale dal menu. Il nuovo servizio di delivery, battezzato Madison Park Home, punta a portare a casa dei clienti un ricco assaggio dell'esperienza gastronomica della casa madre, con piatti già pronti o di semplice preparazione. L'idea ispiratrice è che, dedicando anche solo un giorno alla settimana a mangiare vegano, le persone si convincano che un'alimentazione a base vegetale possa essere gustosa e gratificante, e non un sacrificio.

Lo chef è consapevole che il prezzo del kit ne fa un lusso riservato a clienti con una certa disponibilità economica, ma ha studiato come controbilanciare: per ogni acquisto verrà donato un pasto alle persone in condizione di sofferenza alimentare che vivono in una zona disagiata del Queens.

Cosa c'è quindi dentro la scatola vegana da 150 dollari? La composizione cambia ogni settimana, ma ecco ad esempio cosa conteneva la prima: per colazione uno yogurt cremoso al cocco con semi di chia ricoperto con fragole, combava e cacao. Per pranzo un'insalata croccante preparata con lattuga romana, ceci affumicati e salsa tahina al limone, da accompagnare con il minestrone di fagiolini, fagioli stufati all'inglese e fave. Per cena riso a grana lunga in brodo con funghi spugnole, bok choy e sottaceti. Come dolce biscotti al cioccolato con pregiato sale marino Amagansett. Gli snack inclusi erano invece una barretta ai cereali e delle croccanti patatine di ortaggi fatte con patate dolci, sedano rapa e yucca.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?