Matthew McConaughey
Matthew McConaughey

Nel 1996 il film 'Il momento di uccidere', tratto dall'omonimo romanzo di John Grisham, consegnò a Matthew McConaughey il ruolo che lo aiutò a fare decollare la propria carriera: a distanza di anni, e dopo un Oscar vinto grazie a 'Dallas Buyers Club' (2013), l'attore texano è pronto a tornare nei panni dell'avvocato Jake Tyler Brigance grazie al sequel di quel lungometraggio. Questa volta non si tratta di un prodotto per il grande schermo, bensì di una miniserie TV che uscirà su HBO. Resta però invariato il nome di Grisham come ispiratore della trama, perché stiamo parlando dell'adattamento del romanzo 'A Time for Mercy', a sua volta seguito di 'A Time to Kill'.
 

Il momento di uccidere

Il libro, così come il film, è un giallo giudiziario ambientato in una piccola cittadina del Mississipi. Qui un giovane e coraggioso avvocato decide di difendere un uomo di colore accusato di avere ucciso i due bianchi che avevano stuprato sua figlia di dieci anni e poi avevano tentato di ucciderla.

Pubblicato i patria nel 1989, 'Il momento di uccidere' è il primo romanzo dell'allora sconosciuto John Grisham, rifiutato da molti editori, alla fine pubblicato da Wynwood Press senza particolari aspettative e invece diventato un successo editoriale. Nel 1996 è uscito il film, diretto da Joel Schumacher, con protagonisti Sandra Bullock, Matthew McConaughey e Samuel L. Jackson.
 


A Time for Mercy

Il romanzo di Grisham è stato pubblicato negli Stati Uniti a metà ottobre 2020: un mese dopo è uscito in Italia, per i tipi di Mondadori e con il titolo 'Il tempo della clemenza'. Racconta un nuovo caso dell'avvocato Brigance, nominato suo malgrado difensore di un sedicenne accusato dell'omicidio del vicesceriffo locale: molti invocano la pena capitale, la madre e la sorella dell'imputato conoscono invece fin troppo bene cosa lo ha spinto a commettere un simile gesto. Ancora una volta Brigance si ritroverà al centro di fortissime tensioni sociali e sarà responsabile di un caso difficilissimo da dipanare.

'A Time for Mercy' non è il secondo romanzo con protagonista Jake Brigance, perché dopo 'Il momento di uccidere' c'era già stato 'L'ombra del sicomoro' (2013). In quel caso, però, nessuno aveva lavorato a un adattamento per il grande o piccolo schermo, così la miniserie di HBO è di fatto il secondo "appuntamento per immagini" con l'avvocato Brigance. Voci di corridoio dicono che è stato proprio Matthew McConaughey a insistere presso il canale televisivo statunitense per finanziare il progetto. Al momento mancano indicazioni precise su chi si occuperà della sceneggiatura, della regia e su quando potremo vederlo su piccolo schermo.

Leggi anche:
- Ridley Scott lavora a una miniserie tv sulla seconda guerra mondiale
- Tiger King, nuovo documentario in lavorazione
- Benedict Cumberbatch combatte i nazisti nel film 'The War Magician'