"Sfigurata" dopo il ricorso a un trattamento estetico: una delle donne più belle del mondo, la top model canadese Linda Evangelista, ha rivelato di essere rimasta "permanentemente deformata" dopo quella che doveva essere una procedura non chirugica apparentemente di routine. In un post su Instagram, la...

"Sfigurata" dopo il ricorso a un trattamento estetico: una delle donne più belle del mondo, la top model canadese Linda Evangelista, ha rivelato di essere rimasta "permanentemente deformata" dopo quella che doveva essere una procedura non chirugica apparentemente di routine. In un post su Instagram, la modella che negli anni Novanta con Naomi Campbell e Kate Moss dominava le passerelle globali, ha detto che, dopo aver ricevuto un trattamento di “CoolSculpting“ (criolipolisi) che produce riduzione non invasiva del grasso del corpo attraverso il raffreddamento cutaneo localizzato, ha sviluppato un raro effetto collaterale che ha provocato una metamorfosi radicale del suo aspetto al punto da renderla irriconoscibile. "Ho sviluppato una iperplasia adiposa paradossale – ha rivelato – che non solo ha messo in crisi le mie fonti di sussistenza, ma mi ha provocato anche una profonda depressione e un enorme disprezzo del mio aspetto. In questo processo mi sono chiusa in me stessa. Sono diventata una reclusa". Linda Evangelista ha 56 anni e, ancora nel 2014, è stata tra le 50 modelle scelte per la copertina di settembre di Vogue Italia.

Linda ha detto di aver tenuto per sé quel che le è capitato per ben cinque anni e la rivelazione ha scatenato una corsa alla solidarietà nel mondo della moda: "Sei e sempre sarai una supermodella", ha scritto lo stilista di Moschino Jeremy Scott. Naomi Campbell ha "appaludito al coraggio e alla forza" dell’amica "per aver condiviso la sua esperienza: cerca di non restarne più ostaggio".