Doveva essere l’anno della nascita dell’Unione Europea, delle Olimpiadi di Barcellona, della riabilitazione di Galileo Galileo da parte della Chiesa cattolica e del 500° della scoperta del Nuovo Continente. E, invece, il 1992 in Italia è ricordato per Mani pulite, le ultime elezioni politiche della Prima Repubblica e la morte di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino in due attentati mafiosi. In questa Italia sono pronti a sbarcare 21 ragazzi della Generazione Z, i...

Doveva essere l’anno della nascita dell’Unione Europea, delle Olimpiadi di Barcellona, della riabilitazione di Galileo Galileo da parte della Chiesa cattolica e del 500° della scoperta del Nuovo Continente. E, invece, il 1992 in Italia è ricordato per Mani pulite, le ultime elezioni politiche della Prima Repubblica e la morte di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino in due attentati mafiosi. In questa Italia sono pronti a sbarcare 21 ragazzi della Generazione Z, i nativi digitali, quelli che pensano che il 1992 sia preistoria. Ma dovranno ricredersi. Si stanno, infatti, per aprire i cancelli de Il Collegio: da domani su Raidue torna il docu-reality, realizzata in collaborazione con Banijay Italia, diventato un cult tra giovanissimi e adolescenti.

La quinta edizione del programma è ricca di novità. A partire dalla location: lasciato il Collegio Celana di Caprino Bergamasco (per motivi connessi anche al Covid-19), i ragazzi scopriranno il Collegio Regina Margherita di Anagni. Altro cambiamento è la voce narrante: dopo la parentesi de Il Collegio 4, quando a spiegare la storia del 1982 è stata Simona Ventura, a guidare le otto puntate è Giancarlo Magalli, già narratore delle edizioni ambientate nel 1960, il 1961, il 1968.

Nel cast tante conferme: dal super severo preside Paolo Bosisio alla prof di matematica e scienze Maria Rosa Petolicchio, all’amato professore d’italiano Andrea Maggi, a quello di storia e geografia Luca Raina. Graditi ritorni per i professori d’inglese David Wayne Callahan e di arte Alessandro Carnevale, mentre Valentina Gottlied diventa docente di educazione fisica. Il tenore Marco Chingari porterà il bel canto con lezioni di Educazione musicale: non a caso, il 1992 è anche l’anno di Pavarotti & Friends. Per la prima volta, poi, spazio alla recitazione con il maestro Patrizio Cigliano.

Durante la serie sono previsti avvicendamenti e ospiti: Roberta Barbiero subentrerà per alcune lezioni di storia e geografia, Carlo Santagostino terrà una lezione di informatica, Carmelo Trainito farà ballare i ragazzi con la breakdance e la psicologa Roberta Sette introdurrà i collegiali all’educazione sessuale. Ad aprire le porte del collegio due sorveglianti: Lucia Gravante e la new entry Massimo Sabet. Grande novità la presenza del bidello, impersonato da Enzo Marcelli.

I ragazzi di oggi riusciranno a superare le diverse prove di ammissione?