Stelle cadenti (Alive)
Stelle cadenti (Alive)

Roma, 13 dicembre 2017 - Anche se, contrariamente a quanto si crede, la notte di Santa Lucia non è la più lunga dell'anno, potrebbe essere la più luminosa. Merito del passaggio dello sciame meteorico delle Geminidi: le stelle candenti più belle e luminose dell'anno dopo le Persidi (nella notte di San Lorenzo). Secondo quanto segnalato dall'Unione Astrofili Italiani, quest'anno l'evento astronomico invernale sarà più visibile rispetto al passato, complice l'assenza della Luna. Anche se tecnicamente lo sciame illumina il cielo dal 3 al 19 dicembre, il suo picco di vicinanza, e quindi osservabilità, cade proprio nella notte tra il 13 e il 14 dicembre: stasera sarà infatti possibile osservare una pioggia di circa 100 meteore all’ora, più di una stella cadente al minuto. 

Si tratta poi di un'occasione da non perdere, visto che la prossima volta che l'asteroide 'padre' delle Geminidi (Phaethon) si avvicinerà alla terra sarà nel 2093. Domani sarà inoltre possibile dare l'ultimo saluto all'astronauta Paolo Nespoli prima del suo ritorno sulla Terra. La Stazione Spaziale sarà infatti il punto più visibile della volta celeste tra le 18.05 e 18.09 di questa sera, ben visibile soprattutto dalla Pianura Padana.

COME E DOVE OSSERVARE LE GEMINIDI - Fortunatamente non ci sarà bisogno di un telescopio o di attrezzatura particolare per osservare il passaggio dello sciame meteorico, basterà alzare gli occhi, aguzzare la vista e prepararsi alla magia delle stelle cadenti. E' bene comunque prendere qualche precauzione pratiche per essere certi di godersi al meglio l'esperienza:  cercare un luogo buio, con scarsa illuminazione, possibilmente in alto e lontano dalla città. Questo permetterà di ridurre al minimo l'inquinamento luminoso e avere una visuale migliore; cercre di guardare verso il 'radiante', ovvero la zona del cielo dalla quale provengono le comete. Per le Geminidi questo sarà vicino alla stella Alfa nella costellazione dei Gemelli (da qui il nome dello sciame). Se non sei un esperto di astronomia, la costellazione dei Gemelli si trova a Nord-Ovest della più nota Cintura di Orione, potrebbe comunque essere pratico munirsi di un app con mappa delle costellazioni sul tuo smartphone.