Violoncellista e compositore, Redi Hasa ha lasciato l’Albania nel 1997, fuggendo dalla guerra civile. Ha trovato accoglienza a Lecce, e in Puglia è poi divenuto anche uno dei protagonisti del rinascimento della musica popolare salentina: fa parte dell’Orchestra Notte della taranta e insieme alla cantante Maria Mazzotta ha partecipato a grandi festival europei, collaborando anche con celebri artisti come Bobby Mc Ferrin o Paolo Fresu. Dal 2012 è membro della band di Ludovico Einaudi: con lui ha suonato anche nella colonna sonora di "Nomadland", il film vincitore di tre Oscar, due Golden Globe e del Leone d’oro a Venezia. Venerdì 11 giugno uscirà per la Decca la versione deluxe (con cinque nuove tracce) dell’album "The stolen cello", in cui Redi Hasa ha riunito brani ispirati alla sua storia. E nell’estate è prevista anche la ripresa dei concerti dal vivo.