Dettaglio del poster - Foto: Netflix
Dettaglio del poster - Foto: Netflix

Adottando le forme del thriller drammatico, la miniserie TV 'Clickbait' ha conquistato recensioni entusiaste grazie all'ottima tenuta narrativa e alla capacità di guadare con occhio critico alle dinamiche più discutibili dei social media e del giornalismo che spettacolarizza le cose in cerca di facili clic (il titolo si riferisce a quest'ultima, deleteria pratica). Tutti gli episodi escono in streaming su Netflix mercoledì 25 agosto.


Clickbait, tutto sulla miniserie TV

La trama ruota attorno al rapimento di Nick Brewer e alla messa online di un video che lo vede prigioniero e che promette la sua morte al raggiungimento di cinque milioni di visualizzazioni. In un video successivo Nick confessa di essere un molestatore e di avere ucciso una donna: non si sa se sia la verità oppure un trucco per ottenere clic più rapidamente. La polizia è costretta a una corsa contro il tempo, mentre la famiglia di Nick viene travolta dagli eventi.

La miniserie 'Clickbait' è stata creata e scritta da Tony Ayres ('Nowhere Boys') e Christian White ('Relic'), che per rendere più intrigante la trama hanno deciso di dedicare ogni episodio a un personaggio diverso, mostrandoci in che modo ogni membro della famiglia del rapito, ma anche un esponente della stampa e uno della polizia, ha a che fare direttamente o indirettamente con il caso, e come ognuno contribuisca o meno alla sua soluzione. Nel cast principale spiccano il protagonista Adrian Grenier (visto nella serie TV 'Entourage'), Zoe Kazan ('The Big Sick'), Betty Gabriel ('Scappa - Get Out'), Abraham Lim ('The Boys') e Phoenix Raei ('Stateless').

Il trailer doppiato in italiano



Le recensioni e come guadare la miniserie

Come già accennato, il responso medio della critica è decisamente positivo. Se il primo episodio potrebbe sembrare lento, in realtà presto diventa evidente che il DNA di 'Clickbait' è all'insegna di uno sviluppo narrativo incalzante, capace di sorprendere con rivelazioni e colpi di scena mai gratuiti o calati dall'alto, bensì sempre sapientemente amalgamati all'interno della trama. C'è la giusta tensione, che si mantiene costante e spingerà al binge watching, e il cast principale si comporta molto bene.
La miniserie è composta da otto episodi, che Netflix pubblica in streaming il 25 agosto, tutti in un colpo solo e lasciando ad abbonate e abbonati la facoltà di scegliere la modalità di visione.