I cinghiali hanno una naturale confidenza con l'acqua
I cinghiali hanno una naturale confidenza con l'acqua

In Malesia, la piccola isola di Pulau Besar, è teatro di un insolito, quanto avventuroso, flusso migratorio. Riguarda una folta popolazione di cinghiali proveniente dalla vicina, ma non vicinissima Sumatra: lo "sbarco" sulla terraferma è infatti frutto di un'incredibile nuotata in mare lunga decine e decine di chilometri.

L'isola indonesiana di Sumatra e la costa occidentale dell'Indonesia, dove si trova Pulau Besar, sono separate dallo stretto di Malacca, una lingua di mare dell'oceano indiano che nel suo punto più stretto misura 65 chilometri. La distanza non sembra tuttavia avere scoraggiato i suini, che secondo le testimonianze dei pescatori locali macinano chilometri nel corso della notte, nuotando furtivamente nelle acque scure e silenziose dell'oceano, con il muso a pelo d'acqua.

Al di là della dinamica curiosa, l'invasione sta creando numerosi grattacapi agli abitanti dell'isola tropicale. Una volta giunti all'asciutto, gli animali vanno a caccia di cibo devastando i raccolti e la preoccupazione delle autorità è che presto i nuovi arrivati possano superare numericamente la sparuta popolazione di esseri umani. Per tale ragione, il personale che si occupa della fauna selvatica è stato autorizzato a sparare ai cinghiali.

Per nulla spaventati, i suini non sembrano al momento intenzionati a fermarsi, ma anzi sono intenti a sfruttare Pulau Besar come tappa intermedia per raggiungere poi la costa dell'Indonesia, che dista circa quattordici chilometri. Ovviamente tutti da percorrere rigorosamente a nuoto.

LA MAPPA