Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
20 mag 2022

Gabriele Muccino: 5 suoi film da vedere in streaming

Il 20 maggio il regista romano compie 54 anni: ecco dove rivedere in streaming alcuni dei grandi successi che ha diretto nella sua carriera

20 mag 2022
Il regista italiano Gabriele Muccino
Il regista italiano Gabriele Muccino
Il regista italiano Gabriele Muccino
Il regista italiano Gabriele Muccino

Nato a Roma nel 1967 il regista e sceneggiatore Gabriele Muccino il 20 maggio di quest’anno compie 55 anni. La sua è una produzione artistica partita dall’Italia e arrivatanegli anni fino a Hollywood. Nel corso della sua carriera ha infatti lavorato non solo con moltissimi volti noti del cinema made in Italy ma anche con attori premi Oscar come Russel Crowe e Will Smith. Per festeggiare il regista, ecco 5 film che ha diretto da rivedere in streaming.

1. Come te nessuno mai (1999) – NowTV
Una commedia generazionale che è anche un’istantanea degli anni ’90 e che ebbe molto successo nelle sale. Il protagonista è il fratello minore di Gabriele Muccino: Silvio. L’attore – che all’epoca delle riprese non era ancora maggiorenne –interpreta un liceale alle prese con l’occupazione della sua scuola, con i primi amori e soprattutto in perenne conflitto con i genitori, come tutti i suoi coetanei. Molti anni dopo l’uscita, parlando proprio di questo film, il regista raccontò di aver voluto immortalare la bellezza dell’adolescenza e la nostalgia.
La pellicola ideale per rivivere gli anni della scuola e riassaporare quell’atmosfera in cui è tutto nuovo.

2. L’ultimo bacio (2001) – Netflix
Vincitore di 5 David di Donatello – tra cui miglior regia – e 3 nastri d’Argento ‘L’ultimo bacio’ è forse la pellicola più famosa di Muccino e ha potuto contare su un cast corale eccezionale. La storia è quella di un gruppo di amici di circa trent’anni, alle prese con le difficoltà quotidiane e i cambiamenti dell’età adulta. La vicenda principale è quella di Carlo (Stefano Accorsi) che intraprende una love story con la giovanissima Francesca (Martina Stella) mentre sua moglie Giulia (Giovanna Mezzogiorno) è in attesa del loro primo figlio. Nel 2006 Tony Goldwyn (Fitz di ‘Scandal’) ha realizzato un remake del film, dal titolo ‘The last kiss’. I protagonisti sono Zach Braff (il dottor John Dorian di ‘Scrubs’) nel ruolo che fu di Accorsi e Rachel Bilson (la Summer di ‘The O.C.’) che riveste i panni del personaggio di Martina Stella.
Romantico, malinconico e caotico, in pieno stile Muccino. Un film che è entrato di diritto nella storia del cinema italiano.

3. Padri e figlie (2015) – Disney+
Russel Crowe e Amanda Seyfried sono i protagonisti di questo dramma familiare. La storia è quella di uno scrittore famoso, Jake Davis, e del rapporto complesso che ha con sua figlia Katie. Le vicende vengono raccontate seguendo diverse linee temporali in un continuo alternarsi di flashback e scene del presente. Si tratta della quarta, e finora più recente, avventura lavorativa americana di Gabriele Muccino. La sceneggiatura è stata scritta da Brad Desch ed è rimasta a lungo nella black list degli script migliori non ancora realizzati. Nel 2013 Muccino è stato contattato per occuparsene e due anni dopo il film è arrivato nelle sale.
Emozionante e commovente, nel cast compaiono ben tre premi Oscar (Russel Crowe, Jane Fonda e Olivia Spencer) e la candidata all’Oscar Amanda Seyfried.

4. A casa tutti bene (2018) – Netflix/Disney+
Se si parla di film corali, uno dei meglio riusciti in Italia negli ultimi anni è certamente ‘A casa tutti bene’ che ha vinto anche un Nastro d’argento speciale per il cast. Nella pellicola compaiono – tra gli altri – Stefano Accorsi, Stefania Sandrelli, Sabrina Impacciatore e Pierfrancesco Favino che avevano già lavorato con Muccino in lungometraggi precedenti. Nel film tutti i membri di una famiglia si ritrovano a Ischia per festeggiare le nozze d’oro di Alba e Pietro, due dei protagonisti, e restano intrappolati in casa a causa del maltempo. Tra il 2021 e il 2022 su Sky (e in streaming su Now TV) è stata rilasciata una serie dallo stesso titolo e sempre diretta da Gabriele Muccino. Le vicende familiari in questo caso sono raccontate in maniera più approfondita.
Una saga in cui non mancano colpi di scena ma soprattutto spunti di riflessione. Il cast è stellare.

5. Gli anni più belli (2020) – Prime video, abbonamento Premium
Giulio, Paolo e Riccardo – interpretati rispettivamente da Pierfrancesco Favino, Kim Rossi Stuart e Claudio Santamaria – sono amici sin da quando erano ragazzini. Il loro rapporto che sembra indissolubile viene messo, nel corso degli anni, a dura prova da Gemma (Micaela Ramazzotti). Nel raccontare la storia di un gruppo di amici dall’infanzia all’età adulta, il film ripercorre in realtà anche le vicende del nostro Paese, sia nei momenti felici e che in quelli più bui. Viene infatti mostrato l’impatto sociale della vittoria dei mondiali dell’82, della caduta del muro di Berlino e anche dell’attentato alle torri gemelle nel 2001. Claudio Baglioni ha realizzato per questo film una canzone omonima che fa parte della colonna sonora ufficiale.
Un lungometraggio che passa dal racconto particolare a quello universale e prova a spiegare che, a volte, il lieto fine esiste anche nella realtà.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?