L'attore Carlo Croccolo sul set della seri tv 'Capri' (Alive)
L'attore Carlo Croccolo sul set della seri tv 'Capri' (Alive)

Roma, 12 ottobre 2019 - Lutto nel mondo dello spettacolo: è morto a 92 anni l'attore e doppiatore napoletano Carlo Croccolo. La notizia della sua scomparsa è stata comunicata dalla famiglia su Facebook. "Questa mattina alle prime luci dell'alba, si è spento il maestro Carlo Croccolo. Ha vissuto una vita straordinaria come straordinario è stato il suo talento. I funerali si terranno domani, domenica 13 ottobre, alle ore 16, nella Chiesa di San Ferdinando a Piazza Trieste e Trento", a Napoli. 

Lunghissima la sua carriera divisa tra teatro, cinema e televisione. Il debutto negli anni '50 accanto ai mostri sacri della comicità italiana: con Totò gira i film ' 47 morto che parla', 'Miseria e nobiltà', 'Totò lascia o raddoppia?' e 'Signori si nasce con Totò'; con Eduardo De Filippo 'Ragazze da marito', con Peppino De Filippo invece 'Non è vero... ma ci credo'. 

Oltre un centinaio le pellicole in cui ha recitato, come 'Ieri, Oggi, domani' di Vittorio De Sica, 'Casotto' di Sergio Citti, 'O re' di Luigi Magni (che gli valse il David di Donatello nel 1989), 'L'avaro' al fianco di Alberto Sordi, 'Camerieri' di Leone Pompucci, 'Tre uomini e una gamba' con Aldo, Giovanni e Giacomo. Decine anche le serie tv al suo attivo, come 'Don Matteo' e 'Capri' (in cui vestiva i panni di Totonno) per citare solo le più recenti. Croccolo è anche stato l'unico doppiatore di Totò autorizzato dall'attore stesso.

FRANCESCHINI - Per il ministro per i beni e le attività culturali e per il turismo, Dario Franceschini, la sua scomparsa "è un grande lutto per lo spettacolo italiano, che perde un attore, regista e doppiatore che con grazia e maestria ha attraversato tre generazioni di cinema e teatro. Pilastro della scena partenopea, a lungo a fianco di Totò nella vita e nella professione, è stato protagonista anche a fine carriera di convincenti interpretazioni che hanno donato gioia e allegria a molti".