Buttafuoco “cacciatore di sogni“. La disabilità senza stereotipi

Novità della terza stagione le testimonianze di personaggi di sport, cultura e spettacoli.

Buttafuoco “cacciatore di sogni“. La disabilità senza stereotipi
Buttafuoco “cacciatore di sogni“. La disabilità senza stereotipi

"Questo è un programma che racconta la forza della vita. Sono storie straordinarie di persone che hanno condiviso con noi la loro unicità". Così Stefano Buttafuoco, storico inviato de La vita in diretta, racconta Il cacciatore di sogni, programma "cresciuto" fino alla terza edizione, che si occupa di disabilità capovolgendo gli stereotipi che da sempre l’accompagnano. E che apre l’anno di Raitre, in una full immersion di una settimana, in onda dal 2 gennaio alla Befana, in seconda serata.

Novità di quest’edizione, la testimonianza di un personaggio della cultura, dello spettacolo e dello sport legato al tema o al protagonista della puntata, come Andrea Bocelli (foto), Alessio Boni, Giusy Versace, Carolyn Smith ed Elio di Elio e le Storie Tese.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro