Foto: Trademark Films/BBC Films/Highwayman Films/Focus Features/Amblin Partners
Foto: Trademark Films/BBC Films/Highwayman Films/Focus Features/Amblin Partners

Ogni anno la British Academy of Film and Television Arts (BAFTA) assegna i premi a quanto di meglio visto nel mondo del cinema e anche quest'anno non farà eccezione, nonostante la pandemia di Coronavirus. Sono state annunciate le candidature di quelli che comunemente sono chiamati "gli Oscar inglesi" e a guidare la corsa sono 'Nomadland' di Chloé Zhao e 'Rocks' di Sarah Gavron, con sette nomination a testa. C'è anche un pizzico d'Italia, perché Mark Coulier compare nella categoria dedicata a trucco e parrucco grazie a 'Pinocchio' (il film di Matteo Garrone, con Roberto Benigni protagonista).

Ultima notazione: dopo le polemiche dell'anno scorso, una serie di modifiche interne all'Academy britannica hanno portato a candidature molto più nel segno della "diversity". Troviamo per esempio quattro donne nella categoria per la migliore regia e 15 dei 24 fra attori e attrici sono di colore oppure asiatici (nel 2020 erano stati tutti bianchi).

Bafta 2021: tutte le nomination

MIGLIOR FILM
The Father
The Mauritanian
Nomadland
Promising Young Woman
Il processo ai Chicago 7

MIGLIOR FILM BRITANNICO
L'ombra della violenza
La nave sepolta
The Father
His House
Limbo
The Mauritanian
Mogul Mowgli
Promising Young Woman
Rocks
Saint Maud

MIGLIORE ESORDIO BRITANNICO A REGIA, SCENEGGIATURA O PRODUZIONE
(Sono indicati solo coloro che esordiscono, lasciando fuori eventuali colleghi con esperienza che hanno contribuito al film)

'His House': Remi Weekes (regia e sceneggiatura)
'Limbo': Ben Sharrock (regia e sceneggiatura), Irune Gurtubai (produzione)
'Moffie': Jack Sidey (sceneggiatura e produzione)
'Rocks': Theresa Ikoko e Claire Wilson (sceneggiatura)
'Saint Maud': Rose Glass (regia e sceneggiatura), Oliver Kassman (produzione)

MIGLIORE FILM NON IN LINGUA INGLESE
Another Round
Dear Comrades!
Les misérables
Minari
Quo Vadis, Aida?

MIGLIORE DOCUMENTARIO
Collective
David Attenborough: una vita sul nostro pianeta
The Dissident
My Octopus Teacher
The Social Dilemma

MIGLIORE FILM D'ANIMAZIONE
Onward
Soul
Wolfwalkers

MIGLIORE REGIA
'Another Round': Thomas Vinterberg
'Babyteeth': Shannon Murphy
'Minari': Lee Isaac Chung
'Nomadland': Chloé Zhao
'Quo Vadis, Aida?': Jasmila Zbanic
'Rocks': Sarah Gavron

MIGLIORE SCENEGGIATURA ORIGINALE
'Another Round': Tobias Lindholm e Thomas Vinterberg
'Mank': Jack Fincher
'Promising Young Woman': Emerald Fennell
'Rocks': Theresa Ikoko e Claire Wilson
'Il processo ai Chicago 7': Aaron Sorkin

MIGLIORE SCENEGGIATURA NON ORIGINALE
'La nave sepolta Moira': Moira Buffini
'The Father': Christopher Hampton e Florian Zeller
'The Mauritanian': Rory Haines, Sohrab Noshirvani e M.B. Traven
'Nomadland ': Chloé Zhao
'La tigre bianca': Ramin Bahrani

MIGLIORE ATTRICE PROTAGONISTA
Bukky Bakray per 'Rocks'
Radha Blank per 'The Forty-Year-Old Version'
Vanessa Kirby per 'Pieces Of A Woman'
Frances McDormand per 'Nomadland'
Wunmi Mosaku per 'His House'
Alfre Woodard per 'Clemency'

MIGLIORE ATTORE PROTAGONISTA
Riz Ahmed per 'Sound of Metal'
Chadwick Boseman per 'Ma Rainey's Black Bottom'
Adarsh Gourav per 'La tigre bianca'
Anthony Hopkins per 'The Father'
Mads Mikkelsen per 'Another Round'
Tahar Rahim per 'The Mauritanian'

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA
Niamh Algar per 'L'ombra della violenza'
Kosar Ali per 'Rocks'
Maria Bakalova per 'Borat Subsequent Moviefilm'
Dominique Fishback per 'Judas and the Black Messiah'
Ashley Madekwe per 'County Lines'
Yuh-Jung Youn per 'Minari'

MIGLIORE ATTORE NON PROTAGONISTA
Daniel Kaluuya per 'Judas and the Black Messiah'
Barry Keoghan per 'L'ombra della violenza'
Alan Kim per 'Minari'
Leslie Odom Jr. per 'One Night in Miami…'
Clarke Peters per 'Da 5 Bloods'
Paul Raci per 'Sound of Metal'

MIGLIORE COLONNA SONORA
'Mank': Trent Reznor e Atticus Ross
'Minari': Emile Mosseri
'Notizie dal mondo': James Newton Howard
'Promising Young Woman': Anthony Willis
'Soul': Jon Batiste, Trent Reznor e Atticus Ross

MIGLIORE CASTING
'L'ombra della violenza': Shaheen Baig
'Judas and the Black Messiah': Alexa L. Fogel
'Minari': Julia Kim
'Promising Young Woman': Lindsay Graham Ahanonu e Mary Vernieu
'Rocks': Lucy Pardee

MIGIORE DIREZIONE DELLA FOTOGRAFIA
'Judas and the Black Messiah': Sean Bobbitt
'Mank': Erik Messerschmidt
'The Mauritanian': Alwin H. Kuchler
'Notizie dal mondo': Dariusz Wolski
'Nomadland': Joshua James Richards

MIGLIORE MONTAGGIO
'The Father': Yorgos Lamprinos
'Nomadland': Chloé Zhao
'Promising Young Woman': Frédéric Thoraval
'Sound of Metal': Mikkel E.G. Nielsen
'Il processo ai Chicago 7': Alan Baumgarten

MIGLIORE SCENOGRAFIA
'La nave sepolta': Maria Djurkovic e Tatiana Macdonald
'The Father': Peter Francis e Cathy Featherstone
'Mank': Donald Graham Burt e Jan Pascale
'Notizie dal mondo': David Crank ed Elizabeth Keenan
'Rebecca': Sarah Greenwood e Katie Spencer

MIGLIORI COSTUMI
'Ammonite': Michael O'Connor
'La nave sepolta': Alice Babidge
'Emma.': Alexandra Byrne
'Ma Rainey's Black Bottom': Ann Roth
'Mank': Trish Summerville

MIGLIORE TRUCCO E PARRUCCO
'La nave sepolta': Jenny Shircore
'Elegia americana': Patricia Dehaney, Eryn Krueger Mekash e Matthew Mungle
'Ma Rainey's Black Bottom': Matiki Anoff, Larry M. Cherry, Sergio Lopez-Rivera e Mia Neal
'Mank': Kimberley Spiteri e Gigi Williams
'Pinocchio': Mark Coulier

MIGLIORE SONORO
'Greyhound': Ann Scibelli e Jon Title
'Notizie dal mondo': Michael Fentum, William Miller, Mike Prestwood Smith, John Pritchett e Oliver Tarney
'Nomadland': Sergio Diaz, Zach Seivers e M. Wolf Snyder
'Soul': Coya Elliott, Ren Klyce e David Parker
'Sound Of Metal': Jaime Baksht, Nicolas Becker, Phillip Bladh, Carlos Cortés e Michelle Couttolenc

MIGLIORE EFFETTI VISIVI
'Greyhound': Pete Bebb, Nathan McGuinness e Sebastian von Overheidt
'The Midnight Sky': Matt Kasmir, Chris Lawrence e David Watkins
'Mulan': Sean Faden, Steve Ingram, Anders Langlands e Seth Maury
'L'unico e insuperabile Ivan': Santiago Colomo Martinez, Nick Davis e Greg Fisher
'Tenet': Scott Fisher, Andrew Jackson e Andrew Lockley

MIGLIORE CORTOMETRAGGIO ANIMATO BRITANNICO
'The Fire Next Time': Renaldho Pelle, Yanling Wang e Kerry Jade Kolbe
'The Owl And The Pussycat': Mole Hill e Laura Duncalf
'The Song Of A Lost Boy': Daniel Quirke, Jamie MacDonald e Brid Arnstein

MIGLIORE CORTOMETRAGGI BRITANNICO
'Eyelash': Jesse Lewis Reece e Ike Newman
'Lizard': Akinola Davies, Rachel Dargavel e Wale Davies
'Lucky Break': John Addis e Rami Sarras Pantoja
'Miss Curvy': Ghada Eldemellawy
'The Present': Farah Nabulsi

EE RISING STAR AWARD
Bukky Bakray
Conrad Khan
Kingsley Ben-Adir
Morfydd Clark
Sope Dirisù