Venerdì 24 Maggio 2024

Amadeus, quattro (anni) per Nove. Mano libera su tutto l’intrattenimento

Amadeus lascia la Rai per unirsi a Warner Bros. Discovery, firmando un contratto quadriennale per condurre tre programmi sul Nove. Il suo debutto sarà nell'access prime time, seguito da due programmi di prima serata. Il conduttore avrà libertà creativa per sviluppare nuovi format.

A pochi giorni dall’ufficializzazione dell’addio alla Rai, arriva la conferma dell’approdo di Amadeus nella squadra di Warner Bros. Discovery. C’è la firma del conduttore sotto il contratto quadriennale che dall’autunno lo porterà sul Nove, con ben tre programmi nel corso della stagione, uno di access prime time e due di prima serata, e con un ruolo di collaborazione attiva per lo sviluppo di nuovi format di intrattenimento per tutte le piattaforme del gruppo. Ad aspettarlo, il direttore artistico degli ultimi cinque Festival di Sanremo, troverà altri due ex volti di Viale Mazzini, Maurizio Crozza e Fabio Fazio, in forza alla generalista di un gruppo che punta sempre più al ruolo di terzo polo televisivo e che, dopo aver messo a segno nel 2023 il miglior anno di sempre con l’8,6% di share nelle 24 ore e il 7,7% in prime time, nei primi mesi del 2024 viaggia su una media del 10% nell’intera giornata e dell’8,6% in prime time.

Il debutto di Amadeus sul Nove sarà sicuramente nell’access prime time, sua fascia di elezione: da definire il format, ma non si esclude che possa essere Soliti ignoti, il game di Endemol Shine Italy che proprio il conduttore ha portato al grande successo su Raiuno dal 2017 e i cui diritti con Viale Mazzini sarebbero in scadenza. Quanto ai programmi di prima serata, uno in autunno e l’altro in primavera, dovrebbero essere un format di taglio musicale, non un talent ma uno show evento, in cui mettere a frutto l’esperienza di Sanremo; l’altro invece un intrattenimento classico, da rete generalista. I dettagli saranno diffusi più avanti, ma intanto è certo che il contratto con WBD darà un’ampia autonomia ad Amadeus, con la possibilità di progettare e sviluppare nuove idee anche per gli altri canali – 10 in chiaro, da Real Time a Food Network, e 5 a pagamento, una prateria di opportunità di un gruppo che – stando a cifre circolate nei giorni scorsi e mai smentite – avrebbe investito solo nell’operazione Amadeus sui 100 milioni, di cui 10 milioni in quattro anni destinati al conduttore. D’altronde Amadeus è un "fuoriclasse della tv, straordinario artista e volto tra i più amati dal pubblico italiano", festeggia Alessandro Araimo, Managing Director Warner Bros. Discovery Sud Europa.

Nell’immediato non sarebbero previsti altri colpi di telemercato, ma non si esclude che il gruppo continui a guardarsi intorno sul fronte della star e dei big dell’approfondimento. Al Nove sono pronti ad accogliere Amadeus a braccia aperte: "Ti si Ama", si legge sul profilo X del canale con tanto di cuore. "Ti aspettiamo! Un abbraccio!", twitta Fabio Fazio postando una foto che li ritrae insieme. Intanto, mentre continua a macinare ascolti su Raiuno con Affari Tuoi – anche mercoledì programma più visto della giornata, con il 26.3% e 5,4 milioni di spettatori – Ama si prepara all’ultima apparizione in diretta sugli schermi di Viale Mazzini, con ogni probabilità il 10 maggio, dall’amico Fiorello, nell’ultima puntata di Viva Rai2!.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro