19 mar 2022

Alla scoperta di Verga fotografo

Uno scatto di Giovanni Verga
Uno scatto di Giovanni Verga
Uno scatto di Giovanni Verga

Giovanni Verga, romanziere e padre del verismo, aveva una “segreta mania“, la fotografia. Da domani a Vizzini (Catania) una mostra – La segreta mania. Giovanni Verga fotografo – farà scoprire la passione dell’autore di Mastro don Gesualdo, nel centenario della sua morte.

Nonostante la sua attività come fotografo sia a lungo stata ignorata, per diversi anni – dal 1878 al 1911 – Verga accostò al lavoro letterario l’interesse per la fotografia, lui stesso la definiva "una segreta mania". La scoperta delle lastre di vetro e dei rullini su cui lo scrittore aveva impresso le sue immagini risale al 1970, ma la sua produzione fotografica è ancora poco nota al grande pubblico.

Una produzione che vede come protagonista la Sicilia urbana e rurale ma anche altri e più inaspettati paesaggi, come quelli dei laghi lombardi, della Svizzera, di Bormio e dei suoi dintorni, che Verga ebbe modo di visitare partendo da Milano, dove visse a lungo. Sono numerosi inoltre i ritratti, dove spesso compaiono fattori, contadini, massari e cameriere.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?