Operatori sanitari con indosso le tute protettive contro il Coronavirus (Ansa)
Operatori sanitari con indosso le tute protettive contro il Coronavirus (Ansa)

Roma, 30 luglio 2020 - Superata la soglia dei 17 milioni di contagiati nel mondo dall'inizio della pandemia di Coronavirus. Lo comunica la Johns Hopkins University che registra precisamente 17.029.155 casi e 667.011 decessi a livello globale. Nella ultima settimana sono stati registrati picchi record nel numero dei casi di Covid-19 su base giornaliera: il 22 luglio, il dato è stato di 281.500 nuove infezioni, mentre il giorno successivo si è arrivati a 282.800.
Negli Statini Uniti sono 1.267 i morti registrati nelle ultime 24 ore. Il dato della Johns Hopkins University riporta 68.086 nuovi contagi in un giorno; dall'inizio della pandemia gli infetti negli Usa sono 4,24 milioni. La Florida è stata particolarmente colpita, con un record di 216 nuovi decessi nelle ultime 24 ore per un totale di oltre 6.300 morti.

La pandemia non vuole saperne di attenuarsi neppure in Europa, che dalla Romania alla Spagna si sente investita da una nuova ondata.

Coronavirus Italia, il bollettino di oggi, 30 luglio

Usa, morto Cain

E' morto per Coronavirus Herman Cain, ex Ceo della catena Godfather's Pizza ed ex candidato Repubblicano alla presidenza degli Stati Uniti nel 2012, oltre che attivista del Tea Party. Cain, co-presidente del gruppo "Black Voices for Trump", era stato ricoverato all'inizio del mese dopo aver partecipato il 20 giugno al comizio organizzato dal presidente Trump a Tulsa in Oklahoma, dove era apparso senza mascherina. Il 29 si era sentito male, e in un paio di giorni si era aggravato rendendo necessario il ricovero. 

Drammatica la situazione in California: nelle ultime 24 ore sono circa 200 le persone che hanno perso la vita per  coronavirus mentre sono almeno 8.909 le vittime legate all'infezione.  Per quanto riguarda i casi, rispetto a ieri sono 10.197 quelli confermati in più, portando il totale dei positivi a 485.502

image

Spagna

In Spagna per il secondo giorno consecutivo sono stati registrati oltre mille nuovi casi di coronavirus: 1.229 persone sono risultate positive, segnando il maggiore aumento quotidiano da quando è stato revocato il lockdown nazionale il 21 giugno. In tutto, finora ci sono stati 285.430 contagi e 28.443 morti.

Calcio, Siviglia: positivo Gudelj

È il nazionale serbo Nemanja Gudelj il giocatore del Siviglia risultato positivo. Lo ha confermato lo stesso calciatore sui social. Il Siviglia giocherà il 6 agosto a Duisburg (Germania) contro la Roma per gli ottavi di Europa League.

Russia

Sono 5.509 i nuovi casi registrati in Russia nelle ultime 24 ore. Il totale dei contagi dall'inizio dell'epidemia sale così a 834.499, il quarto al mondo in termini assoluti. Nel corso dell'ultima giornata, 129 persone sono morte a causa del nuovo virus Sars-Cov-2, ufficialmente le vittime del Covid-19 in Russia sono ora 13.802. Lo riporta il centro operativo russo anticoronavirus.

Ucraina

Sono 1.197 i nuovi casi registrati in Ucraina nelle ultime 24 ore: si tratta del più alto numero di nuovi contagi giornalieri registrato finora dall'inizio dell'epidemia. I contagi finora registrati in Ucraina dall'inizio dell'epidemia sono 68.794. Sempre stando ai dati ufficiali, nel corso dell'ultima giornata 23 persone sono morte in Ucraina a causa del Covid-19 e le vittime accertate del nuovo virus Sars-Cov-2 sono in totale 1.673. 

Bulgaria

In Bulgaria si mantiene alta la curva dei contagi. Nelle ultime 24 ore sono stati registrati 284 nuovi casi di covid-19 (dei quali 73 a Sofia) a seguito di 6.395 test diagnostici effettuati. Il bilancio complessivo dei contagi sale così a 11.155. Come riferiscono le autorità, si registrano tredici nuovi decessi, il cui totale sale a 368 vittime.

Gran Bretagna

Il governo britannico si appresta ad annunciare oggi l'estensione da 7 a 10 giorni del periodo minimo di auto-isolamento, imposto a chi è positivo o presenta sintomi di Covid-19 in Inghilterra. Intanto, il ministro della Salute Matt Hancock si è detto "preoccupato" per una seconda ondata dell'epidemia in tutta Europa e ha avvertito che la Gran Bretagna "deve fare tutto per evitare di arrivare a quel punto".

Israele

Sono poco meno di 2mila (1.968) i casi di infezione registrati in Israele nelle ultime 24 ore, ovvero il 7.8% dei test effettuati. Lo ha fatto sapere il ministero della sanità secondo cui da inizio pandemia si è arrivati alla cifra di 68.769. Le vittime, con 4 nuove morti dalla mezzanotte, sono arrivate a 497

Brasile

Il Brasile ha superato oggi i 90.000 morti, con 1.595 morti nelle ultime 24 ore. Lo ha annunciato il ministero della Salute. Secondo per morti solo agli Stati Uniti, lo stato sudamericano ha raggiunto oggi i 90.134 morti, ha comunicato il ministero, precisando che nuovi casi registrati ieri sono stati 69.074.

Perù

Il Perù ha superato quota 400.000 casi di contaminazione, ha annunciato il Ministero della Salute. Il numero di contagi nel paese sudamericano ora è di 400.683, dopo le 5.678 nuove infezioni registrate in un giorno. Si tratta del più grande aumento giornaliero dal 12 giugno. Dall'inizio dell'epidemia 18.816 persone sono morte, di cui 204 nelle ultime 24 ore.

Cina

La Cina ha registrato più di 100 nuovi casi per il secondo giorno consecutivo. Stando a quanto riferito dalle autorità sanitarie cinesi, sono 105 i nuovi contagi, di cui solo tre importati. Delle nuove infezioni locali, 96 sono state registrate nella regione nordoccidentale dello Xinjiang, cinque nella provincia nordorientale di Liaoning e una a Pechino. La Commissione Sanitaria nazionale ha quindi riferito di altri 21 nuovi casi asintomatici.  Le autorità non hanno registrato nuovi decessi, che sono ad oggi 4.634. Il totale dei contagi sale invece a 84.165.

Australia

In Australia lo stato di Victoria ha esteso l'obbligo di indossare la mascherina su tutto il suo territorio, dopo aver registrato un incremento record di contagi: 723 nelle ultime 24 ore. Ad annunciarlo è stato il governatore Daniel Andrews, spiegando che la misura entrerà in vigore a partire da domenica. Andrews ha imputato l'aggravarsi del bilancio giornaliero alla situazione nelle case di cura per anziani, dove si registrano la maggior parte delle vittime. A Melbourne, in particolare, il dito è puntato contro gli hotel dove i viaggiatori di ritorno dall'estero stavano facendo la quarantena e che non avrebbero rispettato le regole di sicurezza. Situazione, invece, stazionaria nello Stato del New South Wales, dove si trova la capitale Sidney: i nuovi contagi nelle ultime 24 ore sono stati 18.

Iran

Salgono a 301.530 i casi in Iran, con 2.621 contagi registrati nelle ultime 24 ore. Le nuove vittime sono 226, un dato che porta il totale dei decessi confermati a 16.569. I ricoverati in terapia intensiva aumentano a 4.041, mentre i pazienti guariti crescono a 261.200. Nel complesso sono stati effettuati finora 2.431.804 test. Lo ha riferito nel suo bollettino quotidiano la portavoce del ministero della Salute iraniano Sima Lari.

India

L'India segna un nuovo record di contagi, con 52.123 casi registrati nelle ultime 24 ore. Lo ha reso noto il ministero della Sanità di Nuova Delhi, precisando che sono 1.583.792 le infezioni dall'inizio dell'emergenza sanitaria. La stessa fonte ha annunciato altri 775 decessi legati alla pandemia di Covid-19, per un totale di 34.968. Ieri il ministero della Sanirtà indiano aveva annunciato 768 morti e 48.513 nuovi contagi. I casi 'attivi' nel Paese sono oltre 528mila.