Lunedì 27 Maggio 2024

La principessa Vittoria di Svezia diventerà ufficiale dell’esercito: “Un giorno sarà regina e dovrà avere una qualifica militare”

L’erede al trono di Svezia in autunno seguirà un corso di formazione militare di 20 mesi. “Anche la principessa Estelle dovrà un giornio seguire il percorso della madre”

Victoria Ingrid Alice Désirée principessa ereditaria di Svezia

Victoria Ingrid Alice Désirée principessa ereditaria di Svezia

Roma, 26 aprile 2024 - La Svezia è appena entrata nella Nato e la principessa Vittoria, destinata a diventare regina di Svezia, non ha perso tempo e ha già iniziato a studiare per poter frequentare in autunno un corso di preparazione per diventare ufficiale dell'esercito.

"Un giorno sarà regina”

Johan T. Lindwall, cronista esperto della famiglia reale, ha spiegato alla tv pubblica svedese: "Fa parte del ruolo di capo di stato: un giorno sarà la regina di Svezia e dunque deve avere una qualifica militare. Ha già fatto diversi corsi, il primo nel 2003. Anche la principessa Estelle (Figlia di Vittoria e seconda in linea di successione al trono, ndr) dovrà un giorno seguire lo stesso percorso della madre".

Re Carlo XVI Gustavo è ammiraglio e generale

Il padre di Vittoria, il Re Carlo XVI Gustavo, infatti è Ammiraglio nella Marina e Generale nell'Esercito e nell'Aeronautica, seguendo la tradizione reale di coinvolgimento nella difesa svedese. Il ministero della Difesa ha voluto sottolineare l'importanza della formazione a cui si sottoporrà la principessa erede al trono. Il corso durerà venti mesi e trasmetterà a Vittoria le qualifiche necessarie per il suo futuro ruolo di supremo rappresentante delle forze armate.

Il re non ha intenzione di abdicare

Il padre, Re Carlo XVI Gustavo di Svezia, il 30 aprile compirà 78 anni, ma ha già annunciato lo scorso anno di non aver intenzione di lasciare il trono, non seguendo  quindi l'esempio della cugina, Margherita II di Danimarca che ha abdicato a gennaio.

Vittoria in linea di successione anche per il trono Gb

Vittoria, figlia maggiore di Carlo XVI Gustavo di Svezia e della regina consorte Silvia, oltre a essere erede al trono svedese è anche nella lista di successione al trono del Regno Unito. Battezzata il 27 settembre 1977 è stata nominata principessa ereditaria il primo gennaio 1980 grazie all'emendamento del 1979 all'atto di successione del 1810: una rivoluzione che ha permesso che il trono fosse ereditato dal figlio maggiore del monarca indipendentemente dal sesso. Il papà in realtà si oppose alla riforma, ma non perché contrario alle donne al trono, ma per rispetto del figlio, Carlo Filippo di Svezia, che fino ad allora era stato considerato principe ereditario.