Roma, 17 marzo 2021 - La pandemia da Covid nel mondo continua a galoppare. In un giorno si sono contati 10.023 decessi (3.451 più di ieri) e il 41% dei casi è in Europa. Due nuovi record di decessi in un giorno: in Brasile e in India. Nel Vecchio Continente la Francia preoccupa con un'impennata che le fa toccare oltre 38.000 nuovi casi. E in Polonia un nuovo primato di infezioni da novembre ha spinto le autorità a dichiarare da sabato un nuovo lockdown.

Covid mondo 18 marzo: Macron decide su lockdown di Parigi

Francia: 38.000 casi in 24 ore, e 357 morti

In Francia volano i contagi giornalieri: nelle ultime 24 ore sono più di 38.000 i nuovi casi di coronavirus. Anche i decessi sono alti: morti in ospedale altre 357 persone per cause imputabili al virus. Le autorità sanitarie transalpine hanno aggiornato a 25.314 persone i ricoveri, mentre sono 4.219 i pazienti in terapia intensiva. E Macron sta valutando un nuovo lockdwon a un anno dal primo confinamento della Francia. Il presidente francese è chiamato a decidere su un nuovo giro di vite per rispondere alla "terza ondata" della pandemia da coronavirus, e su una campagna di vaccinazione rallentata a causa dei dubbi sul vaccino AstraZeneca. Castex ha cominciato a preparare gli spiriti: "È arrivato il momento di prevedere disposizioni per la regione di Parigi", ha dichiarato ieri sera, prima di conoscere i nuovi dati sui contagi, aggiungendo che l'introduzione di un nuovo "lockdown nel fine settimana è una ipotesi", come già avviene a Nizza e Dunkerque.

Polonia: da sabato in lockdown

In Polonia sono stati registrati 25.052 nuovi casi di coronavirus nelle ultime 24 ore, il che rappresenta il numero maggiori di contagi dall'inizio di novembre. In totale, su una popolazione di 38 milioni di abitanti sono stati confermati 1.956.974 positivi e 48.032 morti per complicanze legate all'infezione. I ricoveri per Covid-19 hanno raggiunto quota 21.511. Il picco di casi ha spinto le autorità di Varsavia a dichiarare un nuovo lockdown nazionale, che entrerà in vigore da sabato. Il presidente Andrzej Duda ha annunciato che in tutto il Paese chiuderanno centri commerciali, teatri, cinema e alberghi. Anche la scuola sarà online.

Brasile: oltre 3.000 morti in un giorno

Il Brasile ha superato per la prima volta la soglia di 3.000 morti di Covid-19 in un giorno. Sono state 3.149  le vittime nelle ultime 24 ore, mentre i contagi 99.634. I dati sono stati forniti dal Consiglio nazionale delle segreterie di salute degli stati (Conass). Il bilancio dall'inizio della pandemia sale a 284.775 morti, con 11.693.838 casi accertati. La scorsa settimana, era stato registrato per la prima volta un numero di decessi giornalieri superiore alle 2mila unità. Il totale delle vittime del Covid-19 dall'inizio della pandemia è ora di 282.127 morti. 
In molte città il sistema sanitario è al collasso, con oltre l'80% dei posti in terapia intensiva negli ospedali pubblici occupati a causa dell'ondata di contagi.  Il presidente Jair Bolsonaro, che dall'inizio della pandemia ha minimizzato la gravità della situazione, sembra ora mettere in discussione anche l'efficacia delle vaccinazioni. Lunedì, Bolsonaro ha nominato un nuovo ministro della Sanità, il quarto dall'inizio della pandemia. 

image

Germania, casi in aumento

In Germania nelle ultime 24 ore sono stati registrati 13.435 nuovi casi e 249 morti, dati in aumento rispetto al giorno precedente (5.480 contagi e 238 decessi),  ha riferito il Robert Koch Institute che ieri ha lanciato l'allarme per una crescita di nuovo esponenziale dei contagi.

Israele: studio su vaccino in gravidanza

Secondo uno studio israeliano, basato sull'esame del sangue del cordone ombelicale di 40 bimbi nati all'ospedale Hadassah di Gerusalemme, quando le madri sono vaccinate in gravidanza, i bambini nascono con gli anticorpi contro il Covid-19. L'indagine ha studiato i neonati le cui madri avevano ricevuto le due dosi di vaccino Pfizer Biontech nel terzo trimestre di gravidanza.  L'esame del sangue del cordone, che è il sangue del bambino, ha mostrato un alto livello di anticorpi, simile a quello delle madri. "Questo risultato sottolinea l'importanza di vaccinare le donne incinte e i benefici che ne derivano", ha dichiarato a Times of Israel la professoressa Dana Wolf, del dipartimento di virologia dell'ospedale Hadassah, che ha effettuato la ricerca. 

 India, record di casi e vittime

Nelle ultime 24 ore in India è stato registrato un nuovo record di decessi per coronavirus, il peggiore dall'inizio dell'anno con 28.903 nuovi casi e 188 decessi per complicanze. Mentre sale a 11.438.734 il totale delle persone contagiate in India e a 159.044 quello dei morti dopo aver contratto l'infezione, il primo ministro indiano Narendra Modi ha espresso preoccupazione per la nuova ondata, chiedendo un'azione immediata per cercare di frenare la pandemia.  ''Dobbiamo fermare immediatamente l'emergere di una seconda ondata di coronavirus e per questo dobbiamo prendere azioni rapide e decisive - ha affermato Modi - Nelle ultime settimane in almeno 70 distretti hanno visto un aumento di oltre il 150% dei casi. Se non fermiamo i contagi ora e qui, una nuova epidemia potrebbe espandersi a livello nazionale''.  

Gb: in settimana metà adulti vaccinati

Entro la fine della settimana, metà della popolazione adulta britannica avrà ricevuto la prima dose del vaccini anti Covid-19, ha rivelato il ministro del Commercio, Kwasi Kwarteng: "Il vaccino è sicuro, abbiamo avuto un programma di vaccinazioni estremamente efficace, entro la fine della settimana circa il 50% della popolazione adulta sarà stata vaccinata". E ha sottolineato la differenza con la media Ue, che vede meno del 10% della popolazione vaccinata con la prima dose.  "Il tasso di ricoveri ospedalieri è sceso, i decessi sono calati considerevolmente e anche l'incidenza delle persone che contraggono il virus", ha aggiunto il ministro. Da oggi in Gran Bretagna la platea delle persone invitate a vaccinarsi si estende a tutti gli over 50.