Sciopero treni di 24 ore, 1 dicembre 2023: orari e fasce di garanzia. Cancellazioni per Frecce, intercity e regionali

La mobilitazione di 24 ore comincerà alle 21 del 30 novembre. Possibili disagi alla circolazione su tutta la rete

Roma 30 novembre 2023 – Sarà un’altra giornata complicata per il trasporto ferroviario in Italia. Dopo lo sciopero di 8 ore proclamato fino alle 17 di oggi, alle 21 scatterà una nuova astensione dal lavoro per i dipendenti di Fs.

Approfondisci:

Bonus trasporti, fondi già esauriti: bruciati in meno di 2 ore. Perché era l’ultima occasione

Bonus trasporti, fondi già esauriti: bruciati in meno di 2 ore. Perché era l’ultima occasione
Approfondisci:

Scioperi, non solo treni: dalla sanità alla scuola il calendario di dicembre

Scioperi, non solo treni: dalla sanità alla scuola il calendario di dicembre
Sciopero nazionale del trasporto ferroviario
Sciopero nazionale del trasporto ferroviario

I disagi e gli orari dello sciopero

A partire dalle 21 del 30 novembre, fino alla stessa ora del giorno successivo, venerdì 1 novembre potranno esserci cancellazioni e ritardi su tutta la linea ferroviaria: treni regionali, interregionali e Frecce.

Fasce di garanzie e treni garantiti

Sono garantiti i servizi essenziali previsti in caso di sciopero nei giorni feriali dalle ore 6 alle ore 9 e dalle ore 18 alle ore 21 (come da Orario ufficiale Trenitalia e Trenord).

I sindacati

Le sigle CAT, Cub Trasporti, SGB e USB Lavoro Privato hanno infatti proclamato uno sciopero nazionale del personale del Gruppo FS Italiane dalle 21 del 30 novembre, alle ore 21 del 1 dicembre 2023.

Treni cancellati

“Possibili ripercussioni su Frecce, Intercity e Regionali. Gli effetti sulla circolazione, in termini di cancellazioni, limitazioni e ritardi, potranno verificarsi anche prima e protrarsi oltre l’orario di termine dello sciopero”, spiegano dalle Ferrovie.

Informazioni in tempo reale

Trenitalia invita tutti i passeggeri a informarsi sui collegamenti e i servizi attivi, prima di intraprendere il viaggio, attraverso l’app Trenitalia, la sezione Infomobilità del sito web trenitalia.com, i canali social e web, il numero verde gratuito 800 89 20 21, oltre che nelle biglietterie e negli uffici assistenza delle stazioni ferroviarie, le self-service e le agenzie di viaggio convenzionate.

I motivi dello sciopero

Sia per lo sciopero di 8 ore per il 30 novembre indetto dai sindacati di categoria di Cgil, Cisl e Uil, sia per quello di 24 ore indetto da alcune sigle autonome, la mobilitazione è stata proclamata per chiedere maggior sicurezza dopo l’incidente ferroviario avvenuto in Calabria in cui hanno perso la vita due persone.

Il comunicato di Cub Trasporti

"In relazione al grave incidente ferroviario avvenuto nella serata del 28.11.2023 in località Thurio sulla linea diesel a semplice binario Sibari-Catanzaro Lido, dove il treno 5677 si è scontrato con un camion rimasto fra le sbarre di un passaggio livello per il ritardo della messa in sicurezza dei passaggi livello con i dispositivi di rilevamento ingombri, nonché quelle che fermano i convogli laddove si presentino inconvenienti dopo il superamento dei segnali che proteggono il passaggio livello; per la perdita di vite da parte di lavoratori e utenti; per richiedere con forza investimenti urgenti a tutela della sicurezza; per cessare lo spargimento di sangue sui binari attraverso una reale politica di prevenzione di esercizio e lavorazione”.

è arrivato su WhatsApp

Per ricevere le notizie selezionate dalla redazione in modo semplice e sicuro