28 feb 2022

I mutui casa salgono ancora. Erogati 60 miliardi nel 2021

Nel 2022 i prezzi delle case dovrebbero continuare a crescere, seppur a ritmi non impetuosi

andrea telara
Economia
featured image
Renato Landoni, presidente di Kìron Partner

Circa 60 miliardi di euro, 10 miliardi in più rispetto all’anno precedente. È il valore dei mutui casa erogati in Italia nel corso del 2021, secondo le stime elaborate da Kiron, società di mediazione creditizia che fa capo al noto gruppo immobiliare Tecnocasa. Sono ancora tanti, dunque, gli italiani che si indebitano per comprare un immobile, nonostante le difficoltà degli ultimi due anni legate alla pandemia del Covid-19. "Gli istituti di credito, alla luce della forte liquidità di cui dispongono, hanno continuato a erogare finanziamenti alle famiglie, ponendo particolare attenzione alla qualità dei prestiti concessi", ha commentato Renato Landoni, presidente di Kìron Partner, che ha sottolineato anche la forte spinta che è arrivata dai mutuatari "in erba". Il Pnrr, cioè il piano nazionale delle riforme messo in campo con gli investimenti europei post pandemia, ha introdotto infatti diverse misure che agevolano la concessione dei prestiti immobiliari ai giovani, spingendo le banche a essere meno restie verso questa particolare categoria di debitori. Con un tale scenario di fondo, gli analisti di Kiron sono fiduciosi di vedere un mercato dei mutui e dei prestiti abbastanza tonico pure nel 2022, anche perché i tassi d’interesse dovrebbero restare bassi ancora per un po’. "Sul fronte tassi – ha aggiunto Landoni – l’andamento degli indici medi relativi ai mutui casa ha registrato nella seconda parte del 2021 un lieve aumento. Tuttavia non si prevedono particolari cambiamenti nel 2022: i tassi rimarranno contenuti e i mutui convenienti". C’è ancora quel mix di fattori che lo scorso anno ha spinto non poche famiglie di tutta la Penisola a fare il grande passo e a indebitarsi per metter su casa. Fatte queste premesse, è pur vero che c’è anche qualche segnale di cambiamento tutt’altro che trascurabile. Innanzitutto, benché non nel breve periodo, l’era dei tassi d’interesse sottozero (o ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?