di Elena Comelli Parte ’Italia in Digitale’, l’iniziativa di Google con cui il colosso del web investirà in Italia oltre 900 milioni di dollari in 5 anni per far ripartire l’economia del Paese. Un investimento destinato a imprese e cittadini, per agevolare la transizione al digitale dopo la violenta frenata causata dal lockdown. "Google è orgogliosa di essere partner della ripresa economica dell’Italia", ha commentato l’ad Sundar Pichai, spiegando che...

di Elena Comelli

Parte ’Italia in Digitale’, l’iniziativa di Google con cui il colosso del web investirà in Italia oltre 900 milioni di dollari in 5 anni per far ripartire l’economia del Paese. Un investimento destinato a imprese e cittadini, per agevolare la transizione al digitale dopo la violenta frenata causata dal lockdown. "Google è orgogliosa di essere partner della ripresa economica dell’Italia", ha commentato l’ad Sundar Pichai, spiegando che l’investimento prevede un’iniziativa per le Pmi italiane e il lancio di due nuove regioni ’Cloud’ in partnership con Tim. "Con questo nuovo impegno, Google intende aiutare 700mila Pmi e persone a digitalizzarsi", ha aggiunto Pichai.

Soddisfatto il premier Giuseppe Conte, che ha accolto "con favore questo importante investimento in Italia da parte di Google". Durante la pandemia Google ha lavorato con molti Paesi, Italia compresa, per affrontare dal punto di vista tecnologico la crisi. In Italia, una partnership con il ministero della Salute ha dato informazioni in tempo reale sull’epidemia nel motore di ricerca, su Maps e YouTube, mentre una partnership con il ministero dell’Istruzione ha reso disponibili in maniera gratuita a milioni di studenti e insegnanti strumenti di apprendimento a distanza.

Ora, secondo una ricerca di McKinsey, in Europa sono a rischio 60 milioni di posti di lavoro. Il nuovo piano punta ad aiutare le persone in cerca di opportunità lavorative a riqualificarsi, attraverso una serie di momenti di formazione, strumenti gratuiti e partnership a supporto delle imprese. Il progetto trae forza dal successo di iniziative come Crescere in Digitale e Google Digital Training, che negli ultimi cinque anni hanno aiutato 500.000 persone a ottenere le competenze digitali necessarie per rilanciare un’attività.

L’obiettivo ora è aiutare altre 700.000 persone e Pmi a digitalizzarsi, per portare il numero complessivo a oltre 1 milione per la fine del 2021. Inoltre Google.org fornirà un grant di un milione di euro a Unioncamere, per aiutare la trasformazione digitale della Pmi. Grazie a questo supporto, le Camere di commercio offriranno formazione e assistenza da parte di esperti a imprese e lavoratori, con particolare attenzione a quei settori maggiormente colpiti da Covid-19, per aiutare le persone a mantenere il proprio lavoro o a trovarne uno nuovo.