4 mar 2022

Guerra in Ucraina: bollette folli e risparmi a rischio. Pagheremo un conto da 90 miliardi

I costi del conflitto per gli italiani. Prezzi alle stelle, consumi tagliati. Gli investitori pensano ai titoli Usa

elena comelli
Economia
Inizio operazioni commerciali TAP - Valvole nella stazione di compressione di Kipoi_ottobre 2019. ANSA/Trans Adriatic Pipeline AG EDITORIAL USE ONLY NO SALES
Gas, una stazione di compressione (Ansa)

I prezzi dell’energia che salgono, il costo della vita che aumenta, i risparmi erosi dalla bufera sui mercati (ieri la Borsa ha perso il 6,24%): l’economia di guerra avrà delle ricadute pesanti. CARO-ENERGIA La mazzata principale riguarderà l’energia: "Se i prezzi non dovessero scendere nel resto dell’anno, il conto che l’economia italiana sarà chiamata a pagare nel 2022 ammonterà a 90 miliardi di euro, circa il 5% del nostro Pil", sostiene Davide Tabarelli di Nomisma Energia. Una cifra enorme se confrontata con la bolletta del 2021, che si è fermata a 35 miliardi. "Si tratta di una differenza di 55 miliardi, pari a tre punti del Pil e sono tutti soldi che usciranno dall’Italia", spiega Tabarelli. SPESA SALATA Una crisi energetica che rischia di fermare la crescita. I prezzi dell’energia, infatti, non pesano solo sulle bollette, ma anche sul carrello della spesa: il rincaro infatti si trasferisce sulla filiera agroalimentare. In più, il fatto che nel conflitto siano coinvolte Russia e Ucraina, che insieme rappresentano un terzo del commercio mondiale di grano, ha fatto balzare i prezzi della materia prima e di prodotti come pasta e pane. Già a gennaio spaghetti e penne, secondo Assoutenti, avevano registrato un +12,5%, ma ora il prezzo potrebbe arrivare a salire del 30% rispetto allo scorso anno. Il prezzo del pane, cresciuto del 3,7% lo scorso mese, potrebbe subire aumenti del 10%. Il Cai (Consorzi Agrari d’Italia) ha fatto sapere che le quotazioni di grano tenero sono "a livelli mai visti e le conseguenze potrebbero ricadere presto su consumatori e agricoltori". Gli effetti sui consumi si sentiranno a breve. RISPARMI IN PERICOLO Sul fronte dei risparmi c’è da affrontare intanto il crollo dei mercati finanziari degli ultimi giorni, soprattutto da quando la Russia ha cominciato la vera e propria invasione dell’Ucraina. Come nota Michele ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?