Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità (Ansa)
Franco Locatelli, presidente del Consiglio superiore di sanità (Ansa)

Roma, 29 novembre 2020 - Via libera a due vaccini per combattere il Covid come regalo di Natale. Ospite della trasmissione 'Che tempo che fa' su Rai 3, il presidente del Consiglio superiore di sanità, Franco Locatelli,  ha parlato dei due vaccini (Pfizer e Moderna) anti Covid che nei prossimi giorni saranno sottoposti all'approvazione dell'Ema "e auspicabilmente all'approvazione, se riscontrate tutte le garanzie", ha detto Locatelli. Il via libera ai primi due vaccini potrebbe essere "un regalo di Natale" ha sottolineato Locatelli. Dal 15 gennaio poi l'Italia potrebbe trovarsi così nella condizione di "poter pianificare la somministrazione dei vaccini" ha chiosato il presidente del Consiglio superiore di sanità.

Coronavirus, il bollettino del 29 novembre

Locatelli ha anche detto "nessun dubbio sulla sicurezza dei vaccini, tutti gli step e i passaggi che dovranno certificare il profilo di sicurezza verranno largamente, e solo largamente, ottemperati e quindi nessun dubbio che i vaccini che ci saranno potremo definirli sicuri". Quanto all'ipotesi di obbligare alla vaccinazione, Locatelli ha sostenuto "credo di più nella persuasione e nel convincimento e nella cultura del vaccino. Creare una cultura delle vaccinazioni è assolutamente fondamentale. Poi per certe categorie professionali il discorso diventa ancora più stringente".