Terremoto L'Aquila
Terremoto L'Aquila

L'Aquila, 7 dicembre 2019 - Un terremoto di magnitudo 3.7 è stato avvertito alle 22.55 dalla popolazione all'Aquila. Non si segnalano danni nè feriti. L'ipocentro del sisma, secondo i dati dell'istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, si trova a una profondità di 14 km. L'epicentro è stato individuato a 2 km dal comune di Barete, a 17 chilometri dal capoluogo abruzzese.

A distanza di pochi minuti un'altra scossa con magnitudo 3.4 è stata avvertita dalla popolazione, dopo quella di 3.7. Numerose sono state le telefonate giunte al centralino dei vigili del fuoco da parte di cittadini impauriti dopo aver distintamente percepito entrambe le scosse. In città è ancora vivo il ricordo del sisma del 6 aprile 2009, quando alle 3:32 del mattino una scossa di magnitudo 6,3 sprigionò tutta la sua potenza a L'Aquila e nei centri abitati vicini cogliendo nel sonno migliaia di persone e radendo al suolo case, monumenti, edifici storici, ospedali, università. I morti furono più di trecento.

Anche nel caso della seconda scossa non si segnalano danni a cose o persone. Il comando provinciale dei vigili del fuoco dell'Aquila ha fatto uscire delle squadre per effettuare una serie di sopralluoghi non solo a Barete ma anche in altri luoghi sensibili della zona.

Esattamente un mese fa, il 7 novembre 2019, una forte scossa di terremoto era stata avvertita tra la provincia de L'Aquila e quella di Frosinone: alle 18.35. L'Ingv aveva calcolato una magnitudo di 4.4 punti della scala Richter, collocando l'epicentro 5 km a sudest di Balsorano, comune di poco più di 3mila abitanti, in provincia dell'Aquila, in Abruzzo, al confine col Lazio.