Il commissario del Teatro Regio Rosanna Purchia, 68 anni
Il commissario del Teatro Regio Rosanna Purchia, 68 anni

Obbligo di Green pass per tutti i dipendenti. Niente stipendio per coloro che non lo esibiranno all’ingresso. Il Teatro Regio di Torino è il primo in Italia a introdurre il divieto di accesso ai lavoratori sprovvisti del certificato verde riservato ai vaccinati. La comunicazione è arrivata ieri pomeriggio al personale dell’ente lirico sinfonico con un avviso firmato dal commissario straordinario Rosanna Purchia e dal direttore generale Guido Mulè: il comitato Covid 19, si legge nella nota interna, ha stabilito che "con decorrenza lunedì 13 settembre 2021 l’accesso nei luoghi di lavoro potrà avvenire previa esibizione del Green pass agli addetti identificati dalla Fondazione". Ed ecco il passaggio più delicato: "Il personale che non è in possesso del Green pass valido sarà sospeso dall’attività lavorativa e dalla retribuzione con la conservazione del posto di lavoro".

E ancora: "In caso di Green pass da tampone antigenico, la verifica sarà effettuata ogni 48 ore prima di accedere sui luoghi di lavoro presso le portinerie, e in questo caso l’onere dei costi è a carico del dipendente". I protocolli operativi saranno resi noti domani.

Nicola Palma