Anche papa Francesco è rimasto sconvolto per il massacro in Congo e ha scritto un messaggio al Capo dello Stato Sergio Mattarella. Bergoglio esprime il "sentito cordoglio" ai familiari,

al corpo diplomatico

e ai carabinieri "per la scomparsa di questi servitori della pace e del diritto". Inoltre, esorta a raccogliere "l’esemplare testimonianza del signor ambasciatore, persona di spiccate qualità umane e cristiane, sempre prodigo nel tessere rapporti fraterni e cordiali; come pure quella del carabiniere, esperto e generoso nel suo servizio e prossimo a formare

una nuova famiglia"