Lunedì 27 Maggio 2024

"Così non respiro". Un altro afroamericano morto dopo l’arresto

Afroamericano muore a Canton, Ohio, dopo essere stato fermato dalla polizia. Video mostra agente premere ginocchio sulla schiena mentre la vittima implora di respirare. Agenti sospesi.

"Così non respiro". Un altro afroamericano morto dopo l’arresto

"Così non respiro". Un altro afroamericano morto dopo l’arresto

Un altro afroamericano morto negli Stati Uniti per un eccesso di violenza della polizia. L’ultimo episodio è avvenuto a Canton, in Ohio, dove il 53enne Frank Tyson è stato fermato dagli agenti ed è morto pronunciando le stesse parole ‘Non respiro’, dette da George Floyd nel maggio 2020 ed Eric Garner nel 2014, diventate lo slogan del movimento ‘Black Lives Matter’. In un video (foto) di 36 minuti, che risale al 18 aprile, si vede uno dei poliziotti che lo blocca a terra, gli preme il ginocchio sulla schiena per oltre 30 secondi e alle sue implorazioni risponde di "darsi una calmata". Gi agenti sono stati sospesi.