La discussa serie Netflix "Sanpa. Luci e tenebre a San Patrignano" è finita in Procura dopo le denunce presentate da Andrea (nella foto) e Giacomo Muccioli, figli di Vincenzo, fondatore della comunità di San Patrignano. E il sostituto procuratore della Repubblica di Rimini, Davide Ercolani, ha deciso di nominare un perito particolare, cioè un regista, esperto di cinema e docu-serie, che dovrà aiutare gli inquirenti a capire meglio i meccanismi di una produzione cinematografica, passaggio fondamentale per l’attribuzione di eventuali responsabilità nel caso dovessero emergere ipotesi di reato. La famiglia Muccioli ha subito contestato la serie, ritenendo che sia stata data un’immagine distorta del fondatore di Sanpa. La testimonianza dello stesso Andrea Muccioli, nella serie Netflix, viene varie volte riportata nel corso delle cinque puntate e lui, dopo aver visto i filmati, aveva detto di essersi sentito tradito dalla realizzazione finale del docu-film. Gli autori della serie replicarono che "quella di Sanpa era una storia che aveva bisogno di essere raccontata".