Domenica 14 Luglio 2024
RITA BARTOLOMEI
Scomparsi

Angela Celentano e la stanza dei regali. L’avvocato: “Quell’armadio della speranza con i doni dei genitori per i compleanni”

Intanto proseguono le indagini sulla cosiddetta pista turca, l’ultima per la bimba sparita a 3 anni nel 1996

Roma, 23 aprile 2023 - Nella stanza di Angela Celentano - scomparsa 27 anni fa - c’è un armadio che racconta una vita sospesa e un amore senza fine. È un armadio pieno di regali, uno per ogni compleanno. Un rito per mamma Maria e papà Catello. Che non hanno mai smesso di sperare, di cercare la verità per quella figlia sparita in un buco nero. Oggi ormai è una donna. Mentre a giugno si potrebbero conoscere gli esiti delle indagini ulteriori richieste dal giudice sulla cosiddetta pista turca: c’è ancora qualcosa da capire.

Angela Celentano è scomparsa a 3 anni nel 1996
Angela Celentano è scomparsa a 3 anni nel 1996

L’armadio dei regali di Angela Celentano

Allora entriamo idealmente in questa stanza dell’attesa, il posto del dolore e della speranza. Racconta Luigi Ferrandino, l’avvocato che assiste la famiglia: “Questa era la camera di Angela. Oggi ci dorme solo la sorella più piccola, Naomi; Rosa si è sposata”.

Approfondisci:

Angela Celentano, l'avvocato: "Negativo il test del Dna sulla ragazza sudamericana"

Angela Celentano, l'avvocato: "Negativo il test del Dna sulla ragazza sudamericana"

I regali dei genitori raccontano l’età di Angela, la sua crescita. I primi per una bambina, oggi per una donna. “Il regalo che le farebbero se lei stesse a casa. Per loro Angela è sempre presente, come se stesse lì”, è la didascalia di Ferrandino.

“Angela per noi è viva”

La famiglia non ha mai smesso di sperare: finché non si trova un corpo lei è viva, questo è sempre stato il pensiero. Maria e Catello mostrano una fede incrollabile. E tutte le ipotesi sono possibili, ragiona l’avvocato. Da quella di una bimba di 3 anni rapita per un’adozione illegale o per altri traffici illeciti.

La scomparsa

Era un sabato d’agosto, era il giorno di San Lorenzo del 1996. Angela, che aveva compiuto 3 anni l’11 giugno, sparì durante un picnic sul Monte Faito (Napoli), quel giorno c’era il raduno della comunità evangelica di Vico Equense, i genitori ne fanno parte. Il mistero comincia da poche parole angosciate dette da Catello alla moglie: non vedo Angela. Poi, il buio e l’inizio dell’attesa.

Approfondisci:

Roma, tenta di rapire bambino ma lui reagisce a calci. É caccia all'uomo

Roma, tenta di rapire bambino ma lui reagisce a calci. É caccia all'uomo