12 mag 2022

Satelliti Usa fuori uso prima dell’invasione

Solo un’ora prima che le truppe russe invadessero l’Ucraina, "gli hacker del governo russo hanno preso di mira la società satellitare americana Viasat". A riferire la notizia, confermata da funzionari di Stati Uniti, Ue e Regno Unito, è il Mit Technology Review. "L’operazione ha provocato un’immediata e significativa perdita di comunicazione nei primi giorni della guerra per l’esercito ucraino", scrive Patrick Howell O’Neill spiegando che il cyber attacco è stato sferrato al player spaziale Usa "il 24 febbraio" con "un malware distruttivo wiper" lanciato "contro modem e router Viasat, cancellando rapidamente tutti i dati sul sistema".

Le macchine si sono quindi riavviate e sono state permanentemente disabilitate. "Migliaia di terminali sono stati effettivamente distrutti in questo modo", si legge. Il Mit Technology Review riferisce inoltre che "l’attacco informatico contro Viasat è il più grande attacco

hacker noto della guerra".

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?