Esplosione nel palazzo del Comune di Rocca di Papa (Dire)
Esplosione nel palazzo del Comune di Rocca di Papa (Dire)

Rocca di Papa, 10 giugno 2019 - Prima un boato, poi un'esplosione e il crollo della facciata del municipio di Rocca di Papa. E' stata sfiorata la strage nella zona dei Castelli Romani non lontano dalla capitale. Sedici le persone rimaste ferite (10 in ospedale) nella deflagrazione nella sede del Comune. Tra loro anche il sindaco Emanuele Crestini​, ricoverato al Sant'Eugenio in gravissime condizioni per ustioni al volto e alle braccia e tre bimbi, tra cui una di 5 anni in prognosi riservata, per trauma cranico e facciale, al Bambin Gesù (ma la sua vita non è in pericolo). Gravissimo anche un uomo di 68 anni, ustionato al volto.

I piccoli si trovavano alla scuola d'infanzia che confina con i locali in cui è avvenuto lo scoppio, e sarebbero stati investiti da schegge di vetro e calcinacci. Nella zona dell'esplosione, raggiunta per un sopralluogo dal capo della Procura di Velletri Francesco Prete e dal pm di turno Giuseppe Travaglini che apriranno un'inchiesta, erano in corso dei lavori sulla conduttura del gas.

ROTTA TUBATURA DEL GAS - Secondo una prima e parziale ricostruzione dei vigili del fuoco, alcuni operai hanno rotto in maniera accidentale la conduttura del gas mentre stavano effettuando dei lavori stradali proprio davanti al municipio in Corso della Costituente. Gli stessi operai avrebbero tentato riparare la tubatura per interrompere la fuoriuscita di gas, senza però riuscirci. L'esplosione si è innescata all'interno del palazzo del Comune, coinvolgendo diversi ambienti e facendo saltare tamponature interne e un muro esterno. All'interno del palazzo si è anche sviluppato un incendio, tutt'ora in atto a causa della perdita di gas che non è stato ancora possibile interrompere e che ha coinvolto l'archivio comunale. In via precauzionale sono state evacuate le palazzine circostanti.

LA NOTA DI ITALGAS - "Dai primi rilevamenti è stato possibile accertare che la dispersione di gas, da cui ha avuto origine l'esplosione, è stata provocata dal danneggiamento di una tubazione da parte di un'azienda terza, estranea a Italgas, che stava effettuando rilevazioni sul sottosuolo davanti al Municipio", sottolinea in una nota un portavoce di Italgas.

SOLIDARIETA' E APPRENSIONE - Sul posto si sono recati sia il presidente della Regione, Nicola Zingaretti, sia il vicepresidente Daniele Leodori. "Terribile quanto accaduto a Rocca di Papa", ha dichiarato la sindaca di Roma Virginia Raggi, esprimendo "massima solidarietà e vicinanza ai feriti e alle loro famiglie".