12 gen 2022

Quarantena Covid e isolamento: la durata. Quando fare il tampone e dopo quanti giorni

L'effettuazione del test molecolare/rapido dipende dallo stato vaccinale (terza dose e ciclo completo). Le nuove regole sulla scuola

Roma, 12 gennaio 2022 - Anche nell'anno nuovo i contagi Covid in Italia (qui il bollettino del 14 gennaio) continuano a correre e ieri hanno registrato un nuovo record. Tra attualmente positivi, oltre due milioni, e contatti stretti sono tante le persone che, anche alla luce delle nuove regole su quarantena e isolamento si chiedono quando fare il tampone molecolare/rapido. Le misure variano in base allo stato vaccinale (ciclo completo, guarigione e terza dose). E sono diverse anche per la scuola

Novavax, Magrini (Aifa): "Arriverà in Italia il 24 febbraio"

Covid, trovata sulla proteina Spike la base per vaccino universale: cos'è l'epitopo

Covid, indice Rt a 0,97: sotto la soglia epidemica

Approfondisci:

Mascherine all'aperto, discoteche, Green pass: la road map verso la normalità

Ecco una guida su quando fare il tampone e quando non serve:

Approfondisci:

Quarantena Covid se positivo: quanto dura, da che giorno e quali tamponi fare

Omicron 2 e le altre varianti Covid: cosa dicono gli esperti

Bollettino Covid del 9 febbraio

Se sono positivo sintomatico

  • Se non sono vaccinato o ho completato il ciclo vaccinale/guarigione da più di 4 mesi: dopo almeno 10 giorni di isolamento e tre senza sintomi
  • Se ho ricevuto la terza dose o completato il ciclo vaccinale/guarigione da meno di 4 mesidopo almeno 10 giorni di isolamento e tre senza sintomi 
Approfondisci:

Covid e picco contagi: l'ottimismo degli esperti. Ma dalla Finlandia incognita Omicron 2

Guariti dal Covid, come (ri)ottenere il Super green pass

Se sono positivo asintomatico

  • Se non sono vaccinato o ho completato il ciclo vaccinale/guarigione da più di 4 mesi: dopo almeno 10 giorni di isolamento
  • Se ho ricevuto la terza dose o completato il ciclo vaccinale/guarigione da meno di 4 mesidopo almeno 7 giorni di isolamento 

Contagio alla vigilia della terza dose: cosa fare?

Se sono un contatto stretto

  • Se non sono vaccinato, vaccinato con una dose, o con due dosi da meno di 14 giornidopo 10 giorni dall'ultimo contatto con il positivo
  • Se ho completato il ciclo vaccinale/guarigione da più di 4 mesidopo 5 giorni dall'ultimo contatto con il positivo
  • Se ho ricevuto la terza dose o completato il ciclo vaccinale/guarigione da meno di 4 mesi: il tampone va fatto solo nel caso della comparsa di sintomi e, se ancora sintomatici, al quinto giorno successivo alla data dell’ultimo contatto stretto

Mascherine FFP2, nuovo decreto: ecco dove sono obbligatorie

Valle d'Aosta arancione, Campania in giallo. I colori delle Regioni

"Omicron è come un'influenza". Ora lo dicono anche i numeri: eccoli

Le regole per la scuola

Le regole sono diverse per la scuola:

  • Scuola dell'infanziain presenza di uno o più positivi tampone dopo 10 giorni di quarantena 
  • Scuola primaria/elementare: in presenza di un positivo attività in presenza, ma tampone il prima possibile e da ripetersi dopo 5 giorni. In presenza di almeno due positivi tampone dopo 10 giorni di quarantena
  • Scuola secondaria (medie e superiori): in presenza di un positivo nessun tampone, ma autosorveglianza. In presenza di due positivi: per chi non è vaccinato o ha ricevuto la seconda dose/guarigione da più di quattro mesi serve un tampone dopo 10 giorni di quarantena; per chi ha ricevuto la terza dose o completato il ciclo vaccinale/guarigione da meno di 4 mesi non serve il tampone, solo l'autosorveglianza. In presenza di tre o più positivi: si applicano le regole per contatti stretti riportate sopra

Rientro a scuola, le nuove regole: chi va in dad e quando

Approfondisci:

Lo studio: ecco dove, come e perché è più facile prendere il Covid

Per ottenere il green pass base

L'effettuazione di un tampone antigenico o molecolare resta valida per ottenere il green pass base, valido per gli under 50 per l'accesso ai luoghi di lavoro. RIcordiamo che il pass base non è più sufficiente per: 

  • Accedere a bar e ristoranti (nenache al bancone e al'aperto), alberghi e strutture ricettive, palestre e piscine e centri benessere/termali, cinema, teatri, musei e concerti, mezzi di trasporto (anche pubblico locale), impianti di risalita nei comprensori sciistici, feste, stadi e palazzetti, come visitatori a strutture sanitarie, socio-sanitarie e residenziali
  • Effettuare sport di squadra e di contatto anche all'aperto

Zona arancione: otto regioni a rischio, anche la Lombardia

Italia bloccata: ecco perché serve il modello spagnolo

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?