Roma, 12 gennaio 2018 - Le previsioni meteo annunciano cambiamenti importanti su buona parte dell'Europa. Intanto sull'Italia il maltempo concede una tregua nel weekend, "che trascorrerà meteorologicamente tranquillo pur con qualche eccezione". Il meteorologo di 3bmeteo.com, Edoardo Ferrara, spiega: "Avremo ancora residue piogge al Sud e sul medio versante Adriatico, specie sabato, con fenomeni più incisivi attesi sulla Calabria, specie ionica, e la Sicilia tirrenica. Un po' di neve tornerà così a interessare l'Appennino meridionale sin verso i 1000-1200 metri, qualche fiocco anche sotto i 1000 metri sulla dorsale adriatica. Sul resto dell'Italia avremo sole alternato a passaggi nuvolosi ma senza grosse conseguenze".

MAPPA Il fine settimana secondo Ilmeteo.it

Il sito sottolinea che "la nota saliente riguarderà più che altro le temperature che saranno in diminuzione dopo i valori eccezionalmente miti dei giorni scorsi che ci hanno fatto dimenticare di essere in inverno". Comunque "non arriverà il gelo, ma semplicemente ci riavvicineremo ai valori normali del periodo, e quindi con ritorno di gelate anche in pianura soprattutto al Centro Nord".

"La nuova settimana si prospetta ancora molto dinamica sull'Italia, con nuove perturbazioni atlantiche che colpiranno soprattutto l'Europa centro-settentrionale, ma gradualmente andranno ad interessare con maggiore decisione anche l'Italia" - aggiungono gli esperti di 3bmeteo.com - "avremo dunque nuovi passaggi piovosi o temporaleschi soprattutto al Centro Sud, mentre il Nord rimarrà spesso ai margini salvo nevicate sulle Alpi di confine. Farà in genere più freddo rispetto a questi giorni, con valori in linea o a tratti temporaneamente sotto la media al Nord ad inizio settimana, quando il clima sarà più rigido con forti gelate soprattutto in montagna".

Resta alto il pericolo di valanghe.

Sostanziale svolta nel Vecchio Continente. "Nel weekend una fugace ondata di freddo dalla Russia interesserà l'Europa centro-orientale, soprattutto Ucraina e Balcani, la prima significativa di questa stagione invernale. Nel frattempo però un intenso ciclone atlantico andrà ad interessare l'Europa nord occidentale e poi anche quella centrale portando nella prossima settimana pioggia, neve ma soprattutto venti anche molto forti, con raffiche nuovamente di 90-100km/h. Potrebbe dunque essere ancora una settimana difficile anche sul fronte dei trasporti", concludono da 3bmeteo.com.

SHARA NEVE_28072195_140004

Neve nel deserto, Sahara imbiancato (ecco perchè il meteo è impazzito)