Anna Politkovskaya, giornalista russa, uccisa nel 2006 a 48 anni
Anna Politkovskaya, giornalista russa, uccisa nel 2006 a 48 anni

Anna Politkovskaya moriva 15 anni fa, uccisa con quattro colpi di pistola – uno alla testa – mentre rincasava. Giornalista coraggiosa, volto conosciuto dai russi non solo per le sue inchieste scottanti ma anche per aver fatto da meditatrice nel corso della crisi al teatro Dubrovka, dove i terroristi ceceni presero in ostaggio oltre 800 persone. L’anniversario porta ancor più l’amaro in bocca perché oggi scadono i termini della prescrizione e il mandante dell’omicidio potrà farla franca. Nel 2014 i ceceni Rustam Makhmudov e Lom-Ali Gaitukayev furono riconosciuti dalla giuria come l’esecutore e l’organizzatore dell’omicidio di Politkovskaja e per loro scattò l’ergastolo - Gaitukaev è successivamente morto in prigione.