Omicidio Roberta Siragusa, ergastolo confermato per l’ex fidanzato

Pietro Morreale è accusato di omicidio aggravato e occultamento di cadavere. Il legale della famiglia della vittima: “La condanna è la risposta alla grave emergenza della violenza contro le donne”

Omicidio Roberta Siragusa, confermato ergastolo per imputato

Omicidio Roberta Siragusa, confermato ergastolo per imputato

Palermo, 27 novembre 2023 - Confermato l’ergastolo in appello per Pietro Morreale, il giovane accusato di omicidio aggravato e occultamento di cadavere, per avere ucciso l’ex fidanzata Roberta Siragusa nel gennaio 2021 a Caccamo in provincia di Palermo. La sentenza è stata pronunciata dalla corte di Assise in appello presieduta da Angelo Pellino. A chiedere la conferma della condanna di primo grado per l'imputato, difeso dall'avvocato Gaetano Giunta, era stata la sostituta procuratrice generale, Maria Teresa Maligno. La famiglia della vittima e il Comune di Caccamo si sono costituite parte civile nel processo con l'assistenza degli avvocati Giuseppe Canzone, Giovanni Castronovo, Simona La Verde e Sergio Burgio.

Alla lettura del dispositivo erano presenti il padre la madre il fratello, la nonna, la zia e i cugini della vittima, oltre a tanti amici. In primo grado, Morreale era stato condannato anche al risarcimento del danno nei confronti della madre della vittima, Iana Brancato, per 225 mila euro; al padre Filippo Siragusa, per 229 mila e al fratello Dario, per 209 mila e alla nonna Maria Barone per 117 mila euro. Inoltre Pietro Morreale dovrà risarcire anche il Comune di Caccamo con una provvisionale esecutiva di 15 mila euro.

"La Corte conferma il complesso impianto probatorio, che fin dall'inizio ha rivelato tutte le violenze inflitte a Roberta, culminate nella crudele azione omicidiaria: data alle fiamme mentre era ancora viva. Questa condanna afferma una chiara e decisa risposta alla grave emergenza della violenza contro le donne". A dirlo all'Adnkronos è l'avvocato Giuseppe Canzone, legale della famiglia di Roberta Siragusa.

Se vuoi iscriverti al canale WhatsApp di Qn clicca qui