Mercoledì 29 Maggio 2024
RITA BARTOLOMEI
Cronaca

Liliana Resinovich ultime notizie: la procura chiede l'archiviazione. "Si è suicidata"

Il procuratore capo di Trieste De Nicolo: non è stato possibile appurare se la 63enne sia morta lo stesso giorno della scomparsa, il 14 dicembre 2021

Trieste, 21 febbraio 2023 - Lilly Liliana Resinovich "si è suicidata". La Procura di Trieste ha chiesto l’archiviazione per il giallo che per un anno e due mesi ha tenuto l'Italia con il fiato sospeso. Entro un mese, si dovrà esprimere il gip.

Liliana Resinovich, il mistero continua. "La scena sembra costruita". Fissata l'udienza

Liliana Resinovich, i rebus del caso e la bottiglietta "senza impronte". Cosa succede ora

Liliana Resinovich: la procura ha chiesto l'archiviazione
Liliana Resinovich: la procura ha chiesto l'archiviazione

"Indagini senza risparmio di energie, nulla è stato trascurato"

Scrive il procuratore capo Antonio De Nicolo: "L'attività investigativa si è protratta per oltre un anno ed è stata condotta senza risparmio di energiE da parte della squadra mobile della questura di Trieste, costantemente guidata e coordinata dal pubblico ministero. Nulla è stato trascurato di ciò che poteva essere ragionevolmente intrapreso per giungere ad una compiuta descrizione delle circostanze della scomparsa della signora Resinovich e per l'indivuiduazione dei possibili reati commessi in suo danno".

Ecco l'elemento da puntualizzare

"Un solo elemento - precisa De Nicola - va tuttavia opportunamente puntualizzato: il dovere istituzionale della procura della Repubblica è l'accertamento della commissione di reati in danno della signora Resinovich non quello di ricostruire in dettaglio ogni attimo degli ultimi giorni di vita - una volta escluse, beninteso, sia l'avvenuta segregazione contro la sua volontà sia la sussistenza di altre condotte lesive in suo danno ad opera di terzi".

Il dilemma insoluto sulla data della morte

Ragiona il procuratore di Trieste: "Se dunque non è stato possibile appurare se sia vero che la signora sia deceduta lo stesso giorno della sua scomparsa (come molte circostanze in fatto, puntualmente indicate nella richiesta di archiviazione, inducono a supporre) o se, alternativamente, sia vero che abbia voluto rimanere nascosta un paio di settimane ed abbia deciso di por fine alla propria vita solo pochi giorni prima del ritrovamento (come fa propendere la consulenza medico legale), lLo scrivente rileva che non è necessario sciogliere tale dilemma per giungere all'archiviazione della vicenda: è sufficiente constatare che dalle indagini, scrupolosamente condotte, non è emersa, con un minimo di concretezza, alcuna ipotesi di reato specifica e perseguibile ai danni della deceduta".

La scomparsa di Liliana Resinovich

Liliana Resinovich, 63 anni, era scomparsa di casa nel dicembre 2021. Il suo cadavere era stato poi ritrovato il 5 gennaio nei boschi dell'ex ospedale psichiatrico di Treiste, a nemmeno due chilometri da casa sua.