È una vicenda di abusi maturata nell’ambiente

di persone che vivono

ai margini della società quella avvenuta

a Piacenza, e culminata con l’arresto di un 40enne, originario

della provincia di Foggia, per violenza sessuale aggravata, rapina

e lesioni. Nei giorni scorsi infatti una donna, straniera di 55 anni,

si è presentata in questura denunciando

di essere stata aggredita e violentata a lungo

da uno sconosciuto

che le aveva offerto ospitalità. Le indagini hanno permesso di individuare il presunto responsabile, che ora

è in carcere su ordinanza di custodia cautelare. L’abuso si è consumato

in un punto della città noto a tutti da anni per

il degrado in cui versa, baracche di proprietà demaniale ai margini

del grande posteggio

per auto, alle spalle

della Questura.