Quotidiano Nazionale logo
quotidiano nazionale
18 giu 2022

La (finta) combine in diretta tv. Ma i baby calciatori dicono no

Como, candid camera di Rai 2: falso mediatore offre soldi a cinque 15enni del Mariano Calcio prima di una gara e loro rifiutano. Il mister: orgoglioso di loro

18 giu 2022
fulvio d’eri
Cronaca
Alessandro Colciago, allenatore del Mariano Calcio, nel filmato della candid camera di Rai Due
Alessandro Colciago, allenatore del Mariano Calcio, nel filmato della candid camera Rai
Alessandro Colciago, allenatore del Mariano Calcio, nel filmato della candid camera di Rai Due
Alessandro Colciago, allenatore del Mariano Calcio, nel filmato della candid camera Rai

Mariano comense (Como), 18 giugno 2022 - I ragazzini del Mariano Calcio d’ora in poi saranno per tutti "gli incorruttibili". E chi l’ha detto che lo sport e, nello specifico il calcio, non sia o non sia più una palestra di vita dove imparare i valori dell’onestà e del rispetto? È vero che, a volte, anche tra i più giovani si riscontrano comportamenti poco eleganti, per usare un eufemismo, e che i genitori di molti giocatori in erba sono purtroppo protagonisti di gesti poco edificanti, ma in generale lo sport, il calcio in questo caso, spesso e volentieri regala gesti puri che valgono, a livello educativo, molto di più di un vittoria di un campionato e anche di un intero campionato. Lo sport, prima di tutto, deve essere una palestra di vita. I protagonisti di questa storia sono 5 giovanissimi calciatori del Mariano Calcio nati nel 2007 ai quali è stata tesa una trappola. I ragazzi, infatti, sono stati indotti in tentazione, ma al vil denaro, allo smartphone nuovo, al capo di abbigliamento di marca, hanno anteposto i valori dell’onestà e del rispetto. Ma andiamo con ordine. La produzione della trasmissione televisiva di Rai Due "Italiani fantastici e dove trovarli", una candid camera in chiave moderna, ha contattato la società comasca per effettuare uno scherzo e testare il comportamento dei ragazzi. Una sorta di esperimento sociale volto a misurare le reazioni di questi giovani. Detto fatto, un sedicente mediatore si è presentato al campo prima di una partita e ha offerto ai calciatori somme di denaro, partendo da mille e arrivando fino a duemila euro, chiedendo loro di favorire l’avversario. Come? Facendosi espellere. L’intermediario ha fatto la sua proposta ai ragazzi, presi a due a due, ma ha ricevuto da tutti come risposta un secco e inequivocabile "no". Uno dei calciatori ...

© Riproduzione riservata

Stai leggendo un articolo Premium.

Sei già abbonato a Quotidiano Nazionale, Il Resto del Carlino, Il Giorno, La Nazione o Il Telegrafo?

Subito nel tuo abbonamento:

Tutti i contenuti Premium di Quotidiano Nazionale oltre a quelli de Il Giorno, il Resto del Carlino, La Nazione e Il TelegrafoNessuna pubblicità sugli articoli PremiumLa Newsletter settimanale del DirettoreAccesso riservato a eventi esclusivi
Scopri gli altri abbonamenti online e l'edizione digitale.Vai all'offerta

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?