Era una riservata signora di Genova di 96 anni. È scomparsa il 9 dicembre scorso dopo aver preparato ogni cosa, persino il proprio necrologio. Vi salutava gli affetti di sempre, ringraziava i medici, e ricordava "la lunga schiera" di ex allievi. Perché fino alla pensione Marisa Cavanna era stata professoressa di Lettere. La particolarità è che nel testamento ha lasciato in beneficienza circa 25 milioni di euro a 16 enti, come l’ospedale Gaslini. O il Galliera, cui va anche una prestigiosa villa.