21 mar 2022

Kirill e il video colloquio col Pontefice "Per Francesco io non sono un nemico"

Il patriarca ortodosso di Mosca, Kirill, ha dichiarato che negli incontri col

Papa e con il primate della

Chiesa anglicana, Justin Welby, c’è stata "buona intesa" e di avere avuto l’impressione che "non ci considerano come dei nemici", malgrado le critiche per le posizioni assunte sull’Ucraina. Lo scrive l’agenzia russa Interfax. "L’impressione più forte che ne ho ricevuto è che i nostri interlocutori non hanno preso le distanza da noi né sono diventati nostri nemici, il che significa che il contesto politico, grazie a Dio, non rovina i legami che abbiamo costruito con i nostri fratelli, o, come dicono loro, i nostri partner, malgrado le devastanti critiche ricevute da una certa parte della comunità ecclesiale", ha dichiarato Kirill, citato da dalla stessa Interfax.

© Riproduzione riservata

Iscriviti alla newsletter.

Il modo più facile per rimanere sempre aggiornati

Hai già un account?