Conclusa l’esperienza di Chiara Appendino, i grillini sperano di proseguire con Valentina Sganga. Il centrosinistra vuole riconquistare la città con Stefano Lo Russo. Il centrodestra si sente competitivo con il “civico“ Paolo Damilano. Insomma, la partita di Torino è aperta, e c’è chi guarda a un probabile ballottaggio. Sganga punta sulla continuità, ma è l’imprenditore delle acque e del vino Damilano, con la lista Torino Bellissima, a cui si sono aggiunti i partiti di tutto il centrodestra ad essere considerato il "cavallo forte" di questa sfida. Lo Russo, professore del Politecnico cresciuto nel Pd con la vocazione da sindaco, promette invece di riannodare i fili rotti cinque anni fa con gli elettori e che sono costati il secondo mandato a Piero Fassino. In caso di sfida tra centrodestra e centrosinistra, che ne sarà dei voti dei 5 Stelle?