Non rientrano nel calcolo dei sostegni i contributi a fondo perduto erogati lo scorso anno in attuazione dei decreti emanati per l’emergenza Covid-19 (Decreti Rilancio, Agosto, Ristori, Natale). Gli stessi aiuti non vanno considerati per determinare la soglia di accesso al regime forfettario, la disciplina di favore destinata alle persone fisiche che esercitano attività di impresa, arti o professioni con ricavi o compensi non superiori a 65mila euro. Sono due dei chiarimenti contenuti in una circolare, emanata ieri, che illustra - a seguito degli ulteriori contributi a fondo perduto previsti dal DL Sostegni - alcuni aspetti relativi all’accesso ai contributi e risponde ai quesiti formulati dagli operatori, anche con riguardo ad alcuni casi particolari.