Roma, 29 aprile 2016 -Di ragioni per cui la Festa della Mamma è una ricorrenza da segnare in rosso sul calendario ce ne sono a non finire. Di mamma ce n'è una sola e lo sappiamo. Anche se "son tutte belle", sia chiaro. E allora perché non celebrarla, quel giorno ancor più degli altri, con frasi di auguri ad effetto. O magari con una poesia, per i più romantici. Primo scoglio da superare: che giorno è la Festa della Mamma 2016. Non confondete la data, quest'anno cade domenica 8 maggio (LEGGI Festa della Mamma, quando e perché). Quindi si passa alla fase 2: cosa fare. Per i più lanciati scatta l'opzione regalo. E qui ognuna ha i suoi gusti e le sue aspettative. Dal mazzo di fiori al monile, l'importante è il pensiero. E proprio per questo motivo, qualche parola detta, o magari scritta, nel momento (e nel modo) giusto potrebbe ricordare a chi vi ha messo al mondo che davvero, per voi, la mamma è una sola. Naturale o acquisita che sia. Il Dna vale zero, conta solo il cuore. Spesso coincidono, a volte no. Da una parte o dall'altra. Ecco allora una breve selezione di frasi per la festa della Mamma. Recuperate qua e là, naufragando in quell'oceano nozionistico chiamato web. Manca ancora una settimana abbondante alla fatidica data. Ma, come dicono sempre le mamme, non fare domani quello che potresti fare oggi.

"Dio non poteva essere dappertutto, così ha creato le madri", proverbio ebraico

"Una bambina a cui fu chiesto dove fosse casa sua rispose: 'Dove c’è la mamma'"

"Per pronunciare la parola “mamma” la bocca bacia due volte"  (Twitter)

“Fammi uno squillo appena arrivi a 36000 metri” (cit. la mamma di Felix Baumgartner) (Twitter)

"La mamma tiene il suo bambino per mano solo per un breve periodo, ma il suo cuore l’accompagna tutta la vita".

"Unica e speciale come un raggio di sole di giorno, e come la luce della luna piena la notte... Sei tu Mamma!"

"Nella pasta c'è il ragù, nel mio cuore ci sei tu. Auguri mamma"

"Lei lo specchio dove tornerai, dove ti riconoscerai, esattamente come sei, uguale a lei" (Laura Pausini)

"La mano che fa dondolare la culla è la mano che regge il mondo" (R.Wallace)

"Viva la mamma, affezionata a quella gonna un po' lunga, indaffarata sempre e sempre convinta, a volte un po' severa". (E.Bennato)

"Una mamma ha due doveri: preoccuparsi ed evitare di farlo". (E.M. Forster)

Finita questa breve carrellata, avete ben 9 giorni per selezionare quella che vi sembra più indicata (se c'è). Poi sarà l'8 maggio e allora conterà solo una cosa, soprattutto per i figli più indaffarati: non scordarsi di lei.