Dopo quelle sulle cure per il Covid-19, dilaga in rete la disinformazione sui presunti effetti collaterali dei vaccini, come le trombosi. Mentre dalla polizia postale arriva l’allerta per un falso comunicato Aifa su AstraZeneca e su falsi sms sulle prenotazioni dei

vaccini, dietro cui si nascondo intenti fraudolenti. E Facebook aggiunge un’etichetta alle discussioni sui

vaccini con informazioni credibili provenienti dall’Oms. Una nuova fake news ha iniziato a circolare sui social. Il messaggio, scritto travisando un post su Facebook di Fabrizio Salvucci, cardiologo e direttore sanitario del centro medico Ticinello di Pavia, dice che a provocare le morti di infarto dopo i vaccini anti-Covid non sarebbero stati i vaccini in sé, ma il fenomeno Ade, cioè un’amplificazione infiammatoria della risposta derivata dagli anticorpi.