Fabrizio Ravanelli, celebre capello bianco – Foto: CALDERONI ENRICO/Olycom
Fabrizio Ravanelli, celebre capello bianco – Foto: CALDERONI ENRICO/Olycom
Ci sono persone che possono contare sul colore della propria capigliatura fino a dopo i 40 anni e oltre, mentre altri cominciano a notare i primi capelli bianchi anche prima di compiere i 30. Più in generale, a 50 anni il 50% delle persone ha la metà dei propri capelli bianchi. Se in famiglia i parenti più stretti hanno evidenziato la comparsa dei primi fili d'argento in giovane età, allora l'ingrigirsi della capigliatura riconosce una componente genetica, contro la quale non si può far nulla, per il momento. Se però in famiglia nessuno ha di questi problemi e l'incanutimento si presenta troppo presto, allora ci sono altre cause che possono essere tirate in ballo. Ecco quali.

LO STRESS
Gli studi in merito al legame fra comparsa dei capelli bianchi e l'esposizione allo stress non sono ancora arrivati a conclusioni definitive, ma sembra proprio che l'essere stressati in maniera continua contribuisca alla loro comparsa. A riprova di questo legame, in molti citano l'esempio dell'ormai ex presidente degli Stati Uniti Barack Obama: confrontando le foto del 2009, prima che s'insediasse alla casa bianca, e quelle di oggi, si nota un incanutimento dei suoi capelli quasi totale. Sono passati solo 16 anni o i problemi e i pensieri hanno contribuito a tale cambiamento?

IL FUMO DI SIGARETTA
Fumare molto e fin dalla tenera età non solo rovina la pelle, ma potrebbe favorire anche l'ingrigirsi dei capelli. Alcuni studi hanno mostrato un legame tra fumo di sigaretta e comparsa dei capelli bianchi prima dei 30 anni: in effetti, il fumo determina la produzione di una grande quantità di radicali liberi che interferiscono con la normale ossigenazione del capello e, quindi, ne determinano un invecchiamento precoce.

PROBLEMI DI SALUTE
Più raramente può succedere che la comparsa precoce dei capelli bianchi segnali un problema di salute, come una disfunzione della tiroide con alterazione del flusso ematico verso i follicoli piliferi alla base del capello. Talvolta il problema può essere riconducibile anche alla presenza di una malattia autoimmune come può esserlo l'alopecia (mancanza di capelli in aree piccole o estese) o la vitiligine (si caratterizza per la comparsa di macchie quasi bianche in punti diversi della pelle).